English version   Arab version

PRIMAIDEA - CONSULENZA E COMUNICAZIONE


Home  /  News  /  

News

  • Il 15 e 16 dicembre a Cagliari la Borsa Italo Araba: arriva Piero Fassino (CESPI)

    06-12-2017
    conv

    La Sardegna ospiterà la prossima edizione della Borsa Internazionale delle Imprese Italo Arabe. L'appuntamento è a Cagliari venerdì 15 dicembre (ore 16.30, convegno di apertura alla Sala Conferenze della Fondazione di Sardegna)  e sabato 16 dicembre (dalle ore 9 alle ore 19 per i seminari e gli incontri d'affari tra imprese italiane e arabe nella prestigiosa cornice della Villa Atzeri).

    La manifestazione sarà articolata su due livelli principali:

    a) convegnistico/seminariale;

    b) commerciale con incontri BtoB tra imprese italiane e arabe.

    Il tema centrale della Borsa è “L’Italia e la sfida dei mercati esteri: la Sardegna nei processi di internazionalizzazione delle imprese”.  Il sotto tema, che è anche il titolo del convegno di apertura, è: "Il Mediterraneo come crocevia delle nuove relazioni tra l’Europa e i paesi arabi".  Venerdì 15 dicembre, alle ore 16.30, a Cagliari si confronteranno autorevoli relatori del mondo arabo e italiano.,Tra i partecipanti spicca il nome del Presidente del CESPI - Centro Studi di Politica Internazionale Piero Fassino. Intervengono, tra gli altri, anche il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, l'Assessore regionale dell'Industria, Maria Grazia Piras, Galal Elsawy (Ministro plenipotenziario per il commercio dell'Ambasciata dell'Egitto a Roma), il sindaco di Tunisi Saifallah Lasram, il presidente della Fondazione di Sardegna Antonello Cabras.

    Giunta alla sua quinta edizione, la manifestazione, con il suo modello misto di incontri BtoB (export e incoming) e seminari tematici è diventato nell’arco di pochi anni un modello nazionale. Sono infatti numerose, infatti, le Regioni che si sono candidate a ospitare questo evento internazionale. La Borsa  è un evento ideato e realizzato in via esclusiva dalla Camera di Cooperazione Italo Araba a livello nazionale. Lo scopo dell'evento è avviare trattative di natura commerciale tra il sistema produttivo della Sardegna e le imprese arabe interessate a importare prodotti, servizi, conoscenze, tecnologie e, in generale, il meglio che offre il “made in Italy” nel mondo, con i suoi marchi e la sua qualità.

    La Quinta Borsa vedrà la partecipazione di 20 imprese sarde, invitate direttamente dalla Camera di Cooperazione Italo Araba con una Gold Card, e di  10 aziende provenienti dai Paesi Arabi (Arabia Saudita, Emirati Arabi, Qatar, Oman, Kuwait, Bahrein ed Egitto). I settori di riferimento di questa edizione sono l'Agraolimentare e la Cosmesi. Saranno presenti anche rappresentanti del Libano, della Tunisia, della Repubblica Araba Siriana e dell'Iraq.

    I seminari (16 dicembre, Villa Atzeri) rivolti alle imprese saranno due:

    1) Internazionalizzazione: incentivi per le imprese (ore 9.15)

    2) Certificazione halal e potenzialità dei mercati di fede islamica (ore 12.30).

    Prevista la partecipazione di Stefano Mameli (Segretario di Confartiginato Sardegna), Annamaria Tiozzo (presidente di WHAD) e Massimo Castangia (Agenzia Araform). Sempre nella mattina di sabato (ore 11) ci sarà un incontro di lavoro che vedrà confrontarsi il sistema industriale della Sardegna con  gli operatori arabi. Parteciperanno, tra gli altri, Aldo Berlinguer (Professore Ordinario di Diritto Privato Comparato all'Università di Cagliari) e Luigi Pulina (Direttore del Consorzio Industriale della provincia di Sassari).

    In programma anche un incontro operativo tra il sistema industriale della Sardegna e gli operatori arabi. 

    Per tutta la durata della Borsa, inoltre, saranno operativi, per una consulenza gratuita alle imprese, gli sportelli di servizio della Camera di Cooperazione Italo Araba, della NAME Consulting e della società Primaidea s.r.l. su:

    1.    Bandi per l'internazionalizzazione delle imprese (regionali e nazionali);

    2.    Informazioni commerciali sui mercati arabi, servizi della Camera e assistenza alle imprese nei processi di internazionalizzazione.

    Incontri BtoB (sabato 16 dicembre, dalle ore 9 alle ore 19 - Villa Atzeri)

    Al fine di consentire agli imprenditori di confrontarsi su specifiche tematiche, con l’obiettivo principale di esportare prodotti e servizi delle aziende sarde verso i diversi mercati arabi, è prevista l’organizzazione di incontri BtoB tra aziende locali e arabe. Alle aziende sarde verrà fornita una card per poter partecipare alle attività commerciali della Borsa Mercato e incontrare in forma riservata i buyer arabi per la promozione delle proprie aziende, prodotti e servizi nei paesi di riferimento. A tal fine saranno allestite delle stanze, per settori di riferimento o macro aree, dove si svolgeranno gli incontri sulla base di un calendario preparato dagli uffici della Camera Italo Araba. Nell’area Btob si potrà accedere soltanto in presenza dell’accredito fornito alle aziende in fase di registrazione.



  • il 6 e 7 dicembre a Cagliari "Innovazione e leadership per la comunicazione che cambia"

    04-12-2017
    invit

     

    Il 6 e 7 dicembre alla Manifattura Tabacchi di Cagliari si svolge “Innovazione e leadership per la comunicazione che cambia. Messaggi e role taking nella nuova PA”. Sono previsti momenti seminariali e interventi di autorevoli rappresentanti istituzionali e del mondo accademico, nonché dei media e della società civile. Nel corso della due giorno sarà dedicata un’attenzione particolare alla comunicazione su politiche e programmi europei, con i rappresentanti delle principali Autorità di Gestione e Autorità Urbane. 

    Non mancheranno, inoltre, le occasioni di lavoro condiviso per i professionisti della comunicazione, facilitate da importanti personalità del settore con metodologie innovative e raccontate visivamente dal noto illustratore Filippo Buzzini.

    Mercoledì 6, sottopiano – sala 004, dopo i saluti istituzionali (ore 10), si parte con il seminario dal titolo “Una Regione che cambia. Verso il piano di comunicazione istituzionale condiviso e partecipato" (Ore 10.15). Intervengono Michela Melis (Direttore Generale della D.G. Comunicazione) e Riccardo Porcu (Direttore del Servizio comunicazione istituzionale, trasparenza e coordinamento rete Urp e archivi). Alle ore 11.15 è la volta del seminario “Contaminare esperienze, forme e linguaggi”. Intervengono: Maurizio Melis (conduttore Radio24), Federico Taddia (giornalista) e Andrea Mura (velista).

    Dalle ore 14.30 alle ore 18.30, nelle sale 008 e 009 del sottopiano, si svolge l’evento “Condividere strategie e strumenti: dai tavoli di lavoro al mosaico digitale”. Partecipano i comunicatori della Regione Autonoma della Sardegna, degli enti locali e delle principali aziende pubbliche del territorio. Coordina Paolo Martinez (facilitatore certificato LEGO@ Serious Play@ e Nationale Monitor EASW@).

    Giovedì 7 dicembre, sempre nel sottopiano – sala 004, dopo i saluti istituzionali (ore10), si parte alle ore 10.15 con il seminario “Comunicare l’Europa. Interventi e testimonianze dei comunicatori sulla programmazione europea”. Alle ore 11.45, nelle sale 008 e 009 del sottopiano, si svolge il seminario “Progettazione partecipata con i comunicatori del Sistema Regione”. 



  • Il 2 dicembre con la mostra Re-generation apre lo Spazio Antonio Gramsci di Ales

    28-11-2017
    gras

    Sarà la mostra Re-generation a inaugurare sabato 2 dicembre, alle ore 18, lo Spazio Antonio Gramsci di Ales. I visitatori potranno ammirare un’opera condivisa da due artisti di fama internazionale: il fotografo di scena Romolo Eucalitto – protagonista delle più importanti produzioni cinematografiche - e il regista Gaetano Crivaro, documentarista premiato nei più prestigiosi festival europei. Il vernissage inaugurale vedrà la partecipazione anche del direttore artistico dello Spazio Angelo Figus. La mostra è realizzata in collaborazione con l’Associazione “Casa Natale Antonio Gramsci”.

    Le strade, le piazze, le case, i luoghi d'incontro e di lavoro degli abitanti di Ales sono diventati l'inedito ed originale set dei due artisti che hanno tessuto una suggestiva composizione narrativa della comunità locale, attraverso foto e video ritratti che verranno presentati il 2 Dicembre. Il progetto si inserisce all'interno di un programma di attività sinergicamente connesse ai linguaggi artistici contemporanei ed all'interazione con il pubblico, soggetto attivo dell'evento.

    Listening Bodies di Gaetano Crivaro, trae ispirazione da alcuni passi di una lettera scritta da Gramsci alla cognata Tatiana:

    “Ho ricevuto le fotografie dei bambini e sono stato molto contento, come puoi immaginare. Sono stato anche molto soddisfatto perché mi sono persuaso coi miei occhi che essi hanno un corpo e delle gambe; da tre anni non vedevo che solo delle teste e mi era cominciato a nascere il dubbio che essi fossero diventati cherubini senza le alette agli orecchi".

    Crivaro rilegge le parole di Gramsci che divengono suggestione e alimentano la sua spinta creativa, percorre le strade di Ales, instaura un dialogo con i passanti; di fronte all'obiettivo della sua macchina si alternano gli Aleresi di oggi, non semplici attori stanti ma corpi in ascolto e al contempo casse di risonanza dei ricordi d'infanzia del grande pensatore. Nascono così dialoghi relazionali da cui prendono forma raffinati ritratti filmati a figura intera.

    Con Ales Faces Romolo Eucalitto  realizza un ritratto collettivo della comunità locale. I volti in primissimo piano della gente incontrata durante la sua permanenza nel paese, si alternano a scene di vita quotidiana. Attraverso i suoi scatti Eucalitto documenta la Ales di oggi, per dar forma ad un grande mosaico di sguardi, gesti ed emozioni.

    Il Comune di Ales ha scelto di promuovere un rinnovato approccio alla valorizzazione dell’eredità culturale del suo più illustre concittadino, offrendo alla propria comunità, ai sardi e al mondo la casa natale completamente restaurata. Col nome di Spazio Antonio Gramsci la casa è oggi un vero e proprio "museo della gente", non celebrativo e in costante divenire, che ha l’ambizione di trasformarsi nel nodo principale di una sempre più articolata rete di istituzioni museali e attori culturali locali, regionali, nazionali e internazionali.

     

     

     

     



  • Intervista al Sindaco Zedda: Cagliari città digitale, sostenibile e inclusiva grazie ai fondi del PON Metro

    28-11-2017
    ZED1

     

     
    La Città di Cagliari, grazie al Programma Operativo Nazionale (PON) Città Metropolitane 2014 – 2020, dispone di oltre 37 milioni di euro che, nei prossimi anni, consentiranno di soddisfare i bisogni della cittadinanza in tema di disagio sociale, accesso ai servizi pubblici digitali e mobilità. Il sindaco Massimo Zedda spiega l’importanza di questi interventi che, insieme a quelli previsti dal Patto per Cagliari, dal Piano per la periferie – Sant’Avendrace e dall’ITI "Is Mirrionis", miglioreranno la qualità della vita nel capoluogo sardo.

    “Il Piano Operativo di PON Metro prevede una serie di investimenti importanti per la città di Cagliari. Sono progetti – evidenzia il primo cittadino - che riguardano l’agenda digitale, la riqualificazione energetica, la mobilità sostenibile e l’inclusione sociale. Gli interventi previsti per l’agenda digitale sono di grande importanza e consentiranno di mettere assieme le buone pratiche per una città più intelligente, più semplice, affinché la burocrazia venga eliminata in favore di una facilità di accesso alle informazioni da parte dei cittadini oltre che di scambio di dati tra le amministrazioni e altre istituzioni pubbliche”.

    I progetti programmati sono 22, distribuiti su 5 assi: 1) Agenda digitale metropolitana; 2) Sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana; 3) Servizi per l’inclusione sociale; 4) Infrastrutture per l’inclusione sociale; 5) Assistenza tecnica.

    Per quanto riguarda la mobilità, il capoluogo avrà nuovi tratti di piste ciclopedonali e ciclabili che consentiranno di integrarsi con le reti ciclabili presenti nei comuni dell’area metropolitana e favoriranno gli spostamenti pendolari attraverso i mezzi non motorizzati a due ruote. Per il sindaco i progetti previsti nell’ambito del PON Metro, unitamente a quelli previsti da altri programmi, “consentiranno di potenziare la mobilità intelligente, elettrica, l’accessibilità ai mezzi pubblici, potenziamento del traffico urbano dei mezzi non privati, semafori intelligenti e modifiche della viabilità per agevolare flussi pedonali e ciclopedonali”.

    Cagliari, inoltre, ha delineato una strategia che punta a costruire le condizioni strutturali indispensabili per sviluppare il proprio potenziale di "innovazione", a partire dalla valorizzazione del capitale sociale come fattore di crescita e competitività̀. La strategia, anche grazie alle misure previste dal Piano Operativo di PON Metro, si realizza attraverso un sistema di azioni integrate proprie dell'inclusione sociale. Zedda sottolinea come “l’Europa finanzi le grandi città e gli interventi in relazione al fatto che ci sono grandi opportunità e occasioni di sviluppo ma anche sacche di povertà e di emarginazione. In quest’ottica, con il PON Metro- conclude il sindaco di Cagliari - cercheremo di risolvere anche le problematiche legate al disagio per avere una maggiore inclusione sociale”.
     
    FONTE:http://www.comune.cagliari.it/portale/it/comunicatostampa.page;jsessionid=3D097B14031FFE8604EF0EBCFA11EA55?contentId=NWS210880
     
     
    Intervista a cura di Primaidea, affidataria del servizio di elaborazione del Piano Redazionale, Piano Media, Piano di comunicazione e assistenza tecnico giornalistica e social media.


  • Il 15 e 16 dicembre a Cagliari la Borsa Italo Araba dedicata all'agroalimentare sardo e alla cosmesi

    23-11-2017
    formaggio

    Cagliari ospiterà una nuova edizione della Borsa Internazionale delle Imprese Italo Arabe. L'appuntamento è  per venerdì 15 dicembre (ore 16.30, convegno di apertura alla Sala Conferenze della Fondazione di Sardegna)  e sabato 16 dicembre (dalla ore 9 alle ore 19, Villanova Coworking/Villa Atzeri, seminari tematici e incontri d'affari tra imprese italiane e arabe). 

    Giunta alla sua quinta edizione, la manifestazione, con il suo modello misto di incontri BtoB (export e incoming) e seminari tematici è diventato nell’arco di pochi anni un modello nazionale. Sono infatti numerose, infatti, le Regioni che si sono candidate a ospitare questo evento internazionale. La Borsa  è un evento ideato e realizzato in via esclusiva dalla Camera di Cooperazione Italo Araba a livello nazionale. Lo scopo dell'evento è avviare trattative di natura commerciale tra il sistema produttivo della Sardegna e le imprese arabe interessate a importare prodotti, servizi, conoscenze, tecnologie e, in generale, il meglio che offre il “made in Italy” nel mondo, con i suoi marchi e la sua qualità. 

    La Quinta Borsa vedrà la partecipazione di 20 imprese sarde, invitate direttamente dalla Camera di Cooperazione Italo Araba con una Gold Card, e di  8 aziende provenienti dai Paesi Arabi (Arabia Saudita, Emirati Arabi, Qatar, Oman, Kuwait, Egitto). I settori di riferimento di questa edizione sono l'Agraolimentare e la Cosmesi. 

    La manifestazione sarà articolata su due livelli principali:

    a) convegnistico/seminariale;

    b) commerciale con incontri BtoB tra imprese italiane e arabe. 

    Il tema centrale della Borsa è “L’Italia e la sfida dei mercati esteri: la Sardegna nei processi di internazionalizzazione delle imprese”.  Il sottotema, che è anche il titolo del convegno di apertura, è: "Il Mediterraneo come crocevia delle nuove relazioni tra l’Europa e i paesi arabi". Venerdì 15 dicembre, alle ore 16.30, a Cagliari si confronteranno autorevoli relatori del mondo arabo e italiano. Tra i partecipanti spicca il nome del Presidente del CESPI - Centro Studi di Politica Internazionale Piero Fassino. Intervengono anche il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, e l'Assessore regionale dell'Industria, Maria Grazia Piras. Il dibattito è moderato da Alessandro Aramu (Giornalista) 

    I seminari (16 dicembre, Villa Atzeri), rivolti alle imprese, saranno due:

    1) Internazionalizzazione: incentivi per le imprese ( ore 9.15)

    2) Certificazione halal e potenzialità dei mercati di fede islamica (ore 12.30).

    Partecipano, tra i numerosi relatori, Stefano Mameli (Segretario di Confartiginato Sardegna), Annamaria Tiozzo (presidente di WHAD) e Massimo Castangia (Agenzia Araform). Sempre nella mattina di sabato (ore 11) ci sarà un incontro di lavoro che vedrà confrontarsi il sistema industriale della Sardegna con  gli operatori arabi.  Parteciperanno, tra gli altri, Aldo Berlinguer (Professore Ordinario di Diritto Privato Comparato all'Università di Cagliari) e Luigi Pulina (Direttore del Consorzio Industriale della Provincia di Sassari). 

    Per tutta la durata della Borsa, inoltre, saranno operativi, per una consulenza gratuita alle imprese, gli sportelli di servizio della Camera di Cooperazione Italo Araba, della NAME Consulting e della società Primaidea s.r.l. su:

    1. Bandi per l'internazionalizzazione delle imprese (regionali e nazionali);
    2. Informazioni commerciali sui mercati arabi, servizi della Camera e assistenza alle imprese nei processi di internazionalizzazione.

    Incontri BtoB (sabato 16 dicembre, dalle ore 9 alle ore 19 - Villa Atzeri)

    Al fine di consentire agli imprenditori di confrontarsi su specifiche tematiche, con l’obiettivo principale di esportare prodotti e servizi delle aziende sarde verso i diversi mercati arabi, è prevista l’organizzazione di incontri BtoB tra aziende locali e arabe. Alle aziende sarde verrà fornita una card per poter partecipare alle attività commerciali della Borsa Mercato e incontrare in forma riservata i buyer arabi per la promozione delle proprie aziende, prodotti e servizi nei paesi di riferimento. A tal fine saranno allestite delle stanze, per settori di riferimento o macro aree, dove si svolgeranno gli incontri sulla base di un calendario preparato dagli uffici della Camera Italo Araba. Nell’area Btob si potrà accedere soltanto in presenza dell’accredito fornito alle aziende in fase di registrazione. 

     



  • Unione dei comuni Valle del Cedrino: Invito a presentare proposte

    23-11-2017
    cam

     

    Nell’ambito della definizione della manifestazione di interesse per la presentazione di una strategia di sviluppo sulla programmazione territoriale promossa dal Piano Regionale di Sviluppo, l’unione dei comuni invita istituzioni, cittadini, organizzazioni e portatori di interesse a presentare delle idee progetto per la definizione del programma di sviluppo territoriale dell’Unione dei Comuni Valle del Cedrino. La scadenza per la presentazione delle domande è il 11/12/2017.

    Scarica i documenti 

    Per informazioni:

    Unione dei Comuni Valle del Cedrino - Via Santa Veronica, 08028 Orosei (NU) –

    telefono 0784 878445 - Comune Orosei, fax 0784 878445 - Comune Orosei – 

    info@unionevalledelcedrino.it 

    protocollo@pec.unionevalledelcedrino.it



  • Unione dei Comuni del Cedrino: percorso partecipativo per la programmazione territoriale

    23-11-2017
    irg

     

    E’ partito il percorso partecipato dell’Unione dei Comuni Valle del Cedrino  finalizzato alla redazione della manifestazione di interesse per la partecipazione all’avviso pubblicato dal Centro Regionale di Programmazione relativo alla programmazione territoriale. 

    Gli incontri saranno sviluppati con metodologie facilitate e avranno lo scopo di acquisire elementi utili per la redazione della proposta progettuale.

    Il prossimo appuntamento domani  a Irgoli  ore 17.00 presso l’aula consiliare.

    I prossimi appuntamenti:

     

    • ·         28.11.2017 H17.00 a Loculi Dai problemi ai Fabbisogni Prioritari
    • ·         30.11.2017 H17.00 a Onifai Strategia, Azioni e interventi materiali
    • ·         05.12.2017 H17.00 a Galtellì Strategia, Azioni e interventi materiali
    • ·         07.12.2017 H17.00 a Orosei Strategia, Azioni e interventi materiali


  • Enerselves, il 23 novembre la presentazione del progetto ad Arborea

    21-11-2017
    arb

    Giovedì 23 novembre, alle ore 9:30, presso il Teatro dei Salesiani ad Arborea, sarà illustrato il progetto “ENERSELVES - Policy instruments for energy self-consumption in buildings”, finanziato dal programma Interreg Europe 2014-2020 per promuovere le buone pratiche di integrazione delle risorse energetiche negli edifici pubblici.

    All’incontro pubblico sarà presente l’Assessora regionale dell’Industria Maria Grazia Piras. I lavori saranno introdotti da Stefano Piras (Direttore del Servizio Economia Verde ed Energia della Regione Autonoma della Sardegna). Interverranno, tra gli altri, gli stakeholder del progetto: Manuela Pintus (Sindaco di Arborea), Giovanna Porcu (Amministratore Unico di AREA) e Giovanni Fois (Thera Bio s.r.l.) parleranno delle potenzialità del progetto e delle priorità del programma europeo.

    A conclusione delle attività è prevista la presentazione dell’impianto comunale di Arborea e del progetto AREA di Carbonia.

    Nel corso dei lavori, aperti alle scuole del territorio, saranno proiettati due cortometraggi sui temi dell’energia e dell’economia verde, prodotti da Mommotty: “Può essere” di Jacopo Cullin e "I love bike sharing" di Paolo Zucca.

    Dopo gli incontri dei mesi precedenti in Spagna (ad Extremadura e Bajadoz) in Svezia (nella Contea di Blekinge ed a Ronneby) e in Polonia (a Kielce and Busko-Zdrój), nel secondo evento in Sardegna verranno illustrate le caratteristiche di ENERSELVES e le conoscenze acquisite finora.

    Il Servizio Energia ed Economia Verde dell’Assessorato dell’industria è partner del progetto che coinvolge altre sette regioni europee (tra le quali Spagna, Svezia, Romania, Polonia e Malta) e prevede il coinvolgimento di 175 stakeholder, con lo scopo di elaborare e promuovere nuove politiche finanziate dai fondi strutturali e d’investimento europei per supportare la sostenibilità e l’efficientamento energetico negli edifici pubblici e privati, attraverso lo scambio di informazioni e conoscenze tra i paesi partner. La Regione Sardegna intende promuovere pratiche virtuose in tema di energia tramite il coinvolgimento delle amministrazioni comunali.



  • Primaidea realizzerà il progetto di Marketing Turistico Territoriale del comune di Alghero

    19-09-2017
    alghero

    La società Primaidea è affidataria del servizio di realizzazione e successiva fase di accompagnamento di un progetto di Marketing Turistico Territoriale del comune di Alghero. In particolare, saranno realizzati:

    -          un progetto per il marketing turistico territoriale che sviluppi sistemi di consultazione in remoto avvalendosi di supporti per i dispositivi mobile tablet e smartphone;

    -           - progettazione e sviluppo di un piano d’immagine coordinata e della sua applicazione agli strumenti di comunicazione.

    L’obiettivo generale della strategia di marketing e comunicazione dovrà essere orientato al miglioramento dell’immagine percepita e dell’unicità della destinazione, promuovendo e rafforzando immagine e visibilità sui mercati italiano ed estero, allo scopo di favorire l’attrazione di nuovi mercati e target e il consolidamento e l’aumento dei flussi turistici durante l’intero arco dell’anno, favorendo la destagionalizzazione della domanda turistica.



  • Imprinting, Primaidea tra i soggetti accreditati per consulenza startup e nuove imprese

    08-09-2017
    imprinting

    Primaidea srl è tra i soggetti accreditati del programma Imprinting per l’erogazione di servizi di consulenza, assistenza ed accompagnamento alla creazione di start up e nuove iniziative d’impresa. Grazie al suo team di professionisti, Primaidea è in grado di fornire servizi avanzati di consulenza con l’obiettivo di guidare la creazione e lo sviluppo di nuove imprese. La professionalità e la decennale esperienza dei nostri esperti garantisce un’assistenza costante e dedicata, facilitando la realizzazione di ogni tipo di progetto imprenditoriale.

     Imprinting (Impresa – Integrazione - Ingegneria finanziaria) è il progetto col quale la Regione Sardegna promuove percorsi di politica attiva del lavoro con l’obiettivo di favorire la nascita di nuove attività imprenditoriali e di lavoro autonomo.  Ai disoccupati interessati a mettersi in proprio, e che possiedono i requisiti richiesti, sarà concesso un contributo in forma di voucher, ovvero un’agevolazione finanziaria erogata per l’accesso gratuito ai servizi di consulenza e accompagnamento alla creazione di start-up e al trasferimento d’azienda.

    Dal 4 settembre 2017 è possibile richiedere i voucher per l’accesso gratuito ai servizi di consulenza presso i CC.PP.LL.FF. del Servizio Attività Territoriali nelle sedi di Cagliari, Carbonia, Oristano, Nuoro e Sassari. Dopo aver ricevuto il voucher sarà possibile, entro 15 giorni, selezionare Primaidea srl dall’elenco di esperti pubblicato nel sito della Regione Sardegna.

     

    Per informazioni o chiarimenti contattaci.

     



Prima Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 Ultimo