English version   Arab version

PRIMAIDEA - CONSULENZA E COMUNICAZIONE


Home  /  News  /  

News

  • Unità per Ottana: il 1 ottobre al via il percorso di animazione territoriale

    25-09-2018
    aa

     

    La Regione Autonoma della Sardegna ha organizzato otto incontri finalizzati all’analisi dei fabbisogni, all’analisi economico – imprenditoriale e alla definizione delle potenzialità del territorio e delle imprese locali in vista del bando regionale da 4 milioni di euro dedicato allo sviluppo e al rilancio degli investimenti delle piccole e medie imprese dell’area vasta, su cui interviene l’Unità per Ottana. 

    L’azione di animazione territoriale sarà presentata nel corso di un workshop che si terrà lunedì 1 ottobre, alle ore 15, presso la Sala Polifunzionale in via Lussu a Ottana. Interverrà Raffaele Paci, Assessore Regionale alla Programmazione, Bilancio, Assetto del Territorio e Coordinatore dell'Unità per Ottana. 

    L’attività di animazione territoriale, che avviene nel quadro della perimetrazione territoriale dell’Unità per Ottana, coinvolgerà i portatori di interesse nei comuni di Austis, Birori, Bolotana, Borore, Bortigali, Dualchi, Gavoi, Lei, Lodine, Macomer, Mamoiada, Noragugume, Ollolai, Olzai, Oniferi, Orani, Orotelli, Ottana, Ovodda, Sarule, Silanus, Sindia, Teti e Tiana. 

    L’obiettivo dell’azione, attuata dalla Camera di Commercio di Nuoro nell’ambito del Progetto Enterprise Oriented 2018-2020, è attivare tutte le iniziative necessarie a garantire il coinvolgimento degli attori e delle imprese del territorio, attraverso puntuali strumenti e tecniche di partecipazione e facilitazione, nella definizione di ambiti di intervento specifici, in modo da orientare l’avviso pubblico, che sarà pubblicato dalla Regione Sardegna, sulle reali esigenze espresse dal territorio, mettendo così le aziende locali in condizione di candidarsi con successo all’assegnazione dei fondi regionali. Le attività rientrano nel progetto Regione Autonoma della Sardegna-Camere di Commercio della Sardegna “Enterprise Oriented – 2018-2020” (legge regionale 1 del 2018).



  • Stati Generali 2018: alla Fiera di Cagliari si riunisce l'agricoltura sarda

    18-09-2018
    aa

    Tre giorni di lavori con i maggiori portatori di interesse istituzionali regionali e nazionali, del mondo delle imprese e delle associazioni di categoria, di Università e Centri di ricerca caratterizzeranno gli Stati generali dell’Agricoltura convocati nel polo fieristico di Cagliari dal 20 al 22 settembre. Un appuntamento che punta ad analizzare lo stato di salute del comparto così da permettere alla prossima programmazione agricola 2021-2027 di dare le migliori risposte, nel medio e lungo periodo, per assicurare una crescita competitiva e innovativa alla variegata galassia agricola sarda. 

    Gli Stati generali. Alla luce dell’evoluzione delle politiche europee e nazionali, delle ipotesi di riforma della Politica Agricola Comune (PAC), dell’evoluzione del mercato agroalimentare, degli accordi sul commercio internazionale e dei cambiamenti climatici, si cercherà di individuare quali azioni e quali innovazioni (tecniche e tecnologiche, infrastrutturali, promozionali e commerciali, di ricerca e assistenza tecnica, di formazione, e di organizzazione orizzontale e verticale delle filiere) possono contribuire allo sviluppo del settore e alla crescita della redditività e produttività delle diverse filiere. Si individueranno quindi criticità, punti di debolezza e possibili soluzioni per l’attuale programmazione e per quella del prossimo settennio. 

    Tre giorni. Ad aprire la tre giorni sarà giovedì alle 9.30 l’assessore dell’Agricoltura, Pier Luigi Caria, a cui seguiranno gli interventi dell’eurodeputato e vice presidente della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo, Paolo De Castro. Sarà poi la volta del Capo dipartimento delle Politiche europee e internazionali e dello sviluppo rurale del Ministero delle Politiche agricole, Giuseppe De Blasi, della responsabile cooperazione di Nomisma, Ersilia Di Tullio, del direttore commerciale della Coop Conad del Tirreno, Alessandro Baciotti, e di Luigi Ledda del dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari. Si apriranno quindi 11 tavoli tematici così suddivisi: Cerealicoltura, leguminose e colture innovative; Ortofrutta; Vitivinicoltura e Olivicoltura; Zootecnia - Latte e foraggicoltura da pascolo; Zootecnia – Carne; Apicoltura, avicunicoltura, piante officinali; Selvicoltura; Allevamento del cavallo; Sviluppo locale, GAL, SNAI, multifunzionalità delle aziende agricole e diversificazione dell’attività agricola; Semplificazione legislativa e amministrativa, pagamenti in agricoltura, Organismo Pagatore Regionale; Gestione delle risorse idriche. 

    Nella seconda e nella terza giornata i risultati dei tavoli di lavoro verranno illustrati in sede plenaria pubblica, quindi analizzati e discussi in una serie di tavole rotonde da parte di rappresentanti delle istituzioni, dell’associazionismo, del mondo produttivo e della ricerca. A metà mattinata del 22 settembre partirà la fase conclusiva con gli interventi del presidente della Regione, Francesco Pigliaru, dell’assessore Pier Luigi Caria, dei rappresentanti delle associazioni agricole e del mondo della cooperazione, del presidente della Commissione attività produttive del Consiglio regionale, Luigi Lotto, del direttore generale dell’Assessorato dell’Agricoltura e rappresentante dell’Autorità di gestione sul PSR, Sebastiano Piredda. 

    L’assessore. “Si tratta di un appuntamento importante e di particolare responsabilità per tutto il mondo agricolo regionale. Un’occasione in cui giocare a carte scoperte per il bene del comparto e dei tanti lavoratori che ogni giorno faticano per far quadrare i conti”. Così l’assessore Caria, che ha aggiunto: “La nostra agricoltura ha margini di crescita straordinari, ma necessita di una riorganizzazione che parta dal basso e che permetta a questo mondo di produrre profitti e occupazione in un momento così difficile per la Sardegna e l’Italia intera. Noi come politica vogliamo fare la nostra parte creando le migliori condizioni per il confronto. Solo dal dialogo possono venire fuori soluzioni innovative che permettano ai numerosi portatori di interesse di rivoluzionare, finalmente nel bene, questo pilastro così importante della nostra storia e della nostra economia”. 



  • 20-22 settembre: a Cagliari gli Stati Generali dell'Agricoltura 2018

    07-09-2018
    aa

     

    L'Assessorato all’Agricoltura e Riforma Agro-pastorale della Regione Autonoma della Sardegna organizza gli  “Stati Generali dell’Agricoltura 2018 - Dal PSR 2014-2020 alla Programmazione 2021-2027. Gestione, attuazione e prospettive per la crescita competitiva dell’agricoltura in Sardegna” una tre giorni di incontri interamente dedicata al confronto e allo scambio su tematiche relative all’agricoltura e allo sviluppo rurale in Sardegna.

    Il 20 - 21 e 22 settembre al Quartiere fieristico di Cagliari, avrà luogo l’evento che, attraverso tavoli di lavoro partecipativi e momenti seminariali, favorirà l’incontro e il confronto tra gli operatori settore (produzione, trasformazione, distribuzione), ricercatori e amministratori.

    L’iniziativa rappresenta un’occasione di scambio e di confronto finalizzata a individuare - alla luce delle politiche europee e delle ipotesi di riforma della PAC, dell’evoluzione del mercato alimentare, degli accordi sul commercio internazionale e dei cambiamenti climatici,  le linee strategiche di sviluppo per il medio e lungo periodo (5-10 anni).

    Per giovedì 20 settembre è previsto il workshop “Strategie per lo sviluppo dell’agricoltura in Sardegna” durante il quale si svolgeranno, nel corso dell’intera giornata, incontri in plenaria e tavoli di lavoro secondo metodologie di progettazione partecipata. I risultati dei tavoli di lavoro verranno presentati pubblicamente, discussi ed integrati nelle giornate di venerdì 21 settembre e sabato 22 settembre 2018 nel corso di una serie di tavole rotonde.

    La società Primaidea è affidataria del servizio di supporto organizzativo e logistico dell'evento. 



  • Sinnova 2018: l'11 e 12 ottobre a Cagliari il 6° Salone dell’Innovazione in Sardegna

    07-09-2018
    ss

     

    La rete di imprese formata da Primaidea srl (Capofila), Relive CommunicationApply Consulting Srls è affidataria del servizio di organizzazione e promozione del 6° Salone dell’Innovazione al servizio dell’impresa in Sardegna – SINNOVA 2018 che si terrà giovedì 11 e venerdì 12 ottobre presso la Manifattura Tabacchi in viale Regina Margherita 33 a Cagliari.

    L'evento, in collaborazione con l'Assessorato regionale della Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio, rappresenta un forum per il confronto e lo scambio di esperienze rivolto a tutti gli attori dell'innovazione in Sardegna, in particolare alle imprese, nel quadro dell'attuazione della Strategia di Specializzazione Intelligente (S3) della Regione Sardegna. 

    Dopo cinque edizioni, SINNOVA non è più soltanto la “vetrina” dei prodotti innovativi sviluppati in Sardegna: è ormai l’epicentro di un’Isola che crede, che investe, che vive nell’innovazione.

    È prevista un'area espositiva dove saranno allestiti stand per le imprese che, raggruppate in specifiche aree tematiche, potranno presentare prodotti, processi e servizi innovativi e incontrare altre imprese, centri di ricerca e istituzioni per stringere accordi di partenariato e di collaborazione.   
     
    In occasione dell’evento l’Assessorato regionale dell’Industria organizza una serie di incontri B2B di investitori, centri di ricerca e imprese interessate ad investire o avviare rapporti di partnership con imprese innovative e startup regionali.
     
     
     


  • Università a Nuoro: Primaidea cura la comunicazione per l'iscrizione al nuovo anno accademico

    06-09-2018
    fo

     

    La società Primaidea è aggiudicataria dell'azione "Percorsi univeristari disponibili" nell'ambito del servizio di assistenza tecnica e supporto per l'organizzazione e la promozione del progetto "FORMARSI E NON FERMARSI  Scuola, Università e lavoro, promosso dal Consorzio Universitario di Nuoro e cofinanziato dalla Fondazione di Sardegna. Si tratta di un'azione di divulgazione e informazione relativa alle principali opportunità formative universsitarie accessibili presso il territorio regionale.

    In particolare, Primaidea cura:

    - Campagna di comunicazione;

    - Piano redazionale social;

    - Piano Media. 



  • I segreti della longevità: dal 13 al 23 settembre una mostra fotografica al Lazzaretto di Cagliari

    04-09-2018
    aaa

     

    I segreti della longevità è il titolo della mostra del fotografo di cinema Romolo Eucalitto che sarà visibile dal 13 al 23 settembre al Lazzaretto di Cagliari (Mattina: ore 9-13/ Pomeriggio: ore 16-20). L’esposizione ritrae in emozionati scatti in bianco e nero gli anziani di Villagrande Strisaili, il paese della Sardegna che conta il maggior numero di uomini ad aver raggiunto e oltrepassato la soglia dei 100 anni. Un vero e proprio record mondiale che ha reso celebre l’isola, e in particolare il territorio dell’Ogliastra, per la straordinaria caratteristica della longevità. 

    Anni di confronto di dati tra paesi-regioni-nazioni, dopo approfondimenti metodologici, hanno infatti portato gli studiosi che hanno condotto la ricerca sulla longevità a livello globale a confermare che Villagrande Strisaili detiene il primato mondiale di longevità maschile. Qui inoltre si registra la più elevata concentrazione al mondo di ultraottantenni, ultranovantenni e ultracentenari rapportata alla popolazione totale, una comunità di 3.401 persone

    Il fotografo di cinema Romolo Eucalitto (che lavora, tra gli altri, nei set dei film di Carlo Verdone e Ferzan Ozpetek) ha deciso di immortalare in una serie di scatti in bianco e nero gli anziani di questo piccolo centro, testimonianza vivente di un segreto che affonda le radici nel cuore della Sardegna.  Uno stile di vita semplice, un territorio incontaminato e cibo genuino: è qui, più che altrove, che la longevità trova la sua massima espressione.

    Gli anziani del paese, tra i quali cinque centenari, hanno posato davanti alla macchina fotografica in contesti abituali come la famiglia, il tempo libero e il lavoro. Il tema degli anziani è assai caro al fotografo di origini campane, romano d’adozione, che in Sardegna ha curato un’emozionante mostra sui sopravvissuti del genocidio armeno, il primo grande genocidio dell’era moderna.

    La mostra I Segreti della Longevità è realizzata nell’ambito del progetto “Blue Travel”, promosso dall’associazione “Ogliastra eventi”, con il contributo della Fondazione di Sardegna, che punta a valorizzare e a promuovere, attraverso l’utilizzo delle immagini e dell’arte fotografica, uno stile di vita semplice, sano e genuino.



  • Il Polo Museale Sanlurese in onda su Videolina

    27-08-2018
    TG Videolina

    Lo scorso 20 agosto, l’emittente televisiva sarda Videolina ha dedicato un servizio del TG al Polo Museale di Sanluri, che ad oggi comprende il Castello Medievale, edificato alla fine del XII° sec. e in ottimo stato di conservazione, e la Casa del Pane – Museo del Civraxu di Sanluri, dedicato alla panificazione e soprattutto al prodotto gastronomico più riconosciuto del territorio sanlurese, Su Civraxu.

    La società Primaidea ha offerto supporto e assistenza al Comune di Sanluri per la raccolta materiali, impaginazione e stampa del libro sulla panificazione presentato nel servizio, e nella produzione di un video di 3 minuti che raccontasse la stretta connessione che storicamente il paese di Sanluri ha avuto con la panificazione.

    Vedi il servizio



  • Chiusura Estiva

    08-08-2018
    Chiusura Estiva

    I nostri uffici resteranno chiusi dal 13 al 24 agosto compresi. Riapriranno regolarmente il 27 agosto.



  • Spagna, entra nel vivo a Gijòn il progetto Card4all

    26-07-2018
    aa

     

    Entra nel vivo dei lavori il progetto Card4all, finanziato dal programma Urbact della Commissione Europea. L’evento transnazionale della durata di due giorni che si tiene presso la città capofila Gijòn in Spagna è finalizzato a preparare i partner alla fase due del progetto che prevede il trasferimento per la sperimentazione di una city card. Il progetto coinvolge 6 stati europei Lettonia, Romania, Portogallo, Francia, Belgio, Spagna, per l’Italia partecipa il Comune di Sassari.



  • Progetto Life “One Deer, Two Islands”

    20-07-2018
    cervo

     

    PrimaIdea srl è aggiudicataria del servizio di monitoraggio ed analisi degli impatti delle azioni del progetto “One deer, two islands: conservation of Red Deer Cervus elaphus corsicanus in Sardinia and Corse” finanziato dal fondo europeo Life+Nature.

    Il progetto ha respiro quinquennale, con l’obiettivo di migliorare lo status di conservazione del Cervo Sardo-Corso attraverso la partnershipSardegna-Corsica, attuata dai soggetti Provincia Medio Campidano (capofila), Ente Foreste della Sardegna, Parco Regionale della Corsica, Provincia Ogliastra e I.S.P.R.A.

     Attraverso la somministrazione di questionari relativi all’indagine sulla conoscenza del fenomeno e del progetto tra le popolazioni delle due aree interessate dagli interventi, nello specifico le ex province dell’Ogliastra e del Medio Campidano, PrimaIdea ha condotto rilevazioni comparate del contesto socio-economico delle due aree e della percezione degli abitanti nei confronti della presenza del cervo sardo-corso. L’indagine ha riguardato in maniera preminente gli impatti percepiti delle azioni di ripopolamento della specie in Ogliastra e di gestione del sovrappopolamento nel Medio Campidano, con particolare attenzione alla risposta locale rispetto al progetto e ai risultati prodotti su ciascun territorio dalle politiche di ripopolamento e gestione del fenomeno.



Prima Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 Ultimo