English version   Arab version

PRIMAIDEA - CONSULENZA E COMUNICAZIONE


Home  /  News  /  

News

  • I Living Lab ViviMed arrivano in Sardegna

    06-11-2018
    aaa

    Prende il via anche in Sardegna il progetto VIVIMED - SerVIzi innovativi per lo sVIluppo della filiera del turismo nell’entroterra dell’area MEDiterraneafinanziato dal Programma di cooperazione transnazionale Italia Francia Marittimo 2014-2020 con la partnership di ASPAL (Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro) e Sardegna Ricerche.

    Nei territori della Barbagia, del Montiferru e dell’Ogliastra Il progetto mira a creare e sperimentare modelli innovativi di servizi turistici per promuovere, nell’entroterra e in aree a vocazione rurale, sistemi locali di qualità e un turismo sostenibile esperienziale e multi-stagionale.

    ViviMed si propone infatti di:

    enlightened valorizzare l'ecoturismo nell'entroterra mediterraneo;

    enlightened migliorare e rendere più competitivo il turismo attraverso l'innovazione di servizi e prodotti turistici sostenibili;

    enlightened accrescere le competenze professionali e la competitività delle imprese del settore turistico avviando un processo di accompagnamento alle PMI;

    enlightened creare e rafforzare reti di imprese, anche informali, multisettoriali e definire ipotesi di sviluppo di filiera con individuazione di possibili canali di finanziamento.

    Imprese e soggetti pubblici e privati, in forma singola o aggregata, operanti nei servizi al turismo e nelle filiere complementari, orientati all’innovazione e alla sostenibilità ambientale, sono invitati a partecipare agli incontri che si terranno a partire dal 9 novembre secondo il calendario allegato:

    ► Santu Lussurgiu (Sala Monte Granatico, via Tiburtina, ore 15)

    • 9 novembre
    • 23 novembre
    • 6 dicembre

    ► Lanusei (Sala polifunzionale via P. Pistis, ore 15)

    • 14 novembre
    • 29 novembre
    • 12 dicembre

    ► Nuoro (Consorzio Universitario, via Salaris 18, ore 15)

    • 21 novembre
    • 4 dicembre
    • 18 dicembre

    Si tratta di momenti partecipativi, dinamici e interattivi, in cui gli attori locali sono chiamati a co-progettare prodotti turistici innovativi e sostenibili, in grado di valorizzare e qualificare l’offerta turistica esperienziale e autentica.  I Living Lab allo stesso tempo favoriscono l’incontro e lo scambio di conoscenze fra esperti, la costruzione di reti, e rappresentano un’occasione di sviluppo economico, sociale e culturale per i territori.

    I soggetti interessati possono aderire consultando la Manifestazione di interesse scaricabile qui e compilando la Scheda di adesione entro il 7 novembre 2018.

     

    Assistenza Tecnica VIVIMED Sardegna

    RTI Poliste- Primaidea –Simurg Ricerche

    070.773.07.93  - 368.94.25.98

    070.543.51.66 - 347.97.94.778

    sardegnavivimed@gmail.com



  • Alghero, unico logo per il «turismo tutto l’anno»

    31-10-2018
    catt

     

    (LA NUOVA SARDEGNA)  - Una spirale di lettere e cifre che compone il calendario di un anno intero “di emozioni” e dà l’illusione di un meccanismo ottico, al cui centro è introdotto un ramo di corallo. Come un focus. Un obiettivo, per restare nella metafora fotografica. Si presenta così la nuova grafica della campagna di comunicazione e di immagine coordinata elaborata dalla società Primaidea, che ha elaborato i nuovi segni, i nuovi claim e i nuovi video per un battage di marketing territoriale che impersoni visivamente l’investimento politico e strategico che Alghero sta facendo per diventare una destinazione turistica per 365 giorni all’anno. Ieri la sala conferenze del Quarter ha ospitato la conferenza di lancio del progetto. All’assemblea composta da stakeholder, operatori, addetti ai lavori ed esperti il progetto è stato presentato da Pietro Disi per Primaidea, dal sindaco Mario Bruno e dall’assessora del Turismo, Gabriella Esposito.

    Al dibattito moderato dal giornalista Alessandro Aramu è intervenuto anche Antonio Usai, docente universitario ed esperto di marketing strategico per il turismo. Dal confronto è emersa la necessità di dare seguito, anche tangibile, alla scelta di fare del turismo uno dei cardini dello sviluppo contenuti nel Piano strategico elaborato dalla città. «Lo chiedevano gli operatori, c’era l’esigenza di un’immagine coordinata e una comunicazione strategica», spiega Gabriella Esposito. «Questo progetto di marketing territoriale nasce dal piano strategico – prosegue – raccoglie gli elementi dello sviluppo locale e li mette a valore».

    Dagli eventi organizzati dal Comune agli spazi museali, «tutto sarà ricondotto sotto un unico segno – dice ancora Esposito – il primo test saranno i programmi di “Mès che un mes” e di “Cap d’Any”, che presenteremo a brevissimo». La nuova campagna “Alghero: turismo 365 giorni l’anno” si basa su «elementi identitari, rappresentativi dell’anima della città», spiega Pietro Disi. Per Antonio Usai «oggi la competitività delle destinazioni turistiche sta nella capacità di convincere i turisti a spendere il tempo in un luogo anziché in un altro», e una campagna come quella di Alghero «guarda al futuro per capire come intercettare nuovi flussi». D’altronde, conclude Mario Bruno, «fare turismo 365 giorni l’anno è la parola d’ordine che ci impone il piano strategico, che investe sull’ospitalità anche come leva di sviluppo per le altre attività». (g.m.s.)    



  • Economia Verde: il 7 novembre a Cagliari l'evento finale del progetto Enerselves

    26-10-2018
    vroma

     

    Il Servizio Energia ed Economia Verde dell’Assessorato dell’industria della Regione Autonoma della Sardegna ha organizzato l’evento finale del progetto ENERSELVES - Policy instruments for energy self-consumption in buildings, promosso nell’ambito del programma Interreg Europe 2014-2020.

    L’iniziativa si terrà a Cagliari, nella sala Castello dell’Hotel Regina Margherita, il prossimo mercoledì 7 novembre dalle ore 9.00 e sarà l’occasione per presentare le eccellenze regionali nel campo dell’energia verde e della promozione dell’autoconsumo da fonti rinnovabili nell’edilizia pubblica.

    Numerosi gli ospiti e i partner previsti per una mattinata di confronti sui risultati di un progetto che ha coinvolto altre sette regioni europee (tra le quali Spagna, Svezia, Romania, Polonia e Malta) e circa 175 stakeholder locali.

    Per saperne di più è possibile collegarsi al sito del progetto dove, cliccando su Register, è presente l'agenda della giornata e il form di registrazione.

     

    ENERSELVES - Comunicazione

    https://www.interregeurope.eu/enerselves/

    Telefono: +39 070 5435166 | +39 345 9253524

    Facebook: Enerselves Project | @enerselvesproject



  • Impresa In Immagine: il 30 a Sassari performance del regista Sergio Scavio

    26-10-2018
    aa

     

    Martedì 30 ottobre, dalle ore 17 alle ore 19, presso il Piccolo Cinema della Scuola San Donato, a Sassari, si terrà l’evento“Impresa In Immagine”, una performance del regista Sergio Scavio che guiderà un laboratorio di proiezione ragionata di spezzoni tratti da alcuni film e stimolerà la riflessione e la discussione tra i partecipanti sui temi legati alla cultura d’impresa.

    L'evento si inserisce fra le iniziative previste per la promozione del programma di Enterprise Competition,  nell’ambito della  Sub-azione 5.2 “Azioni sperimentali per l’autoimprenditorialità e l’incremento dell’occupabilità”  (Programma  ITI Sassari Storica - Comune di Sassari ), per la realizzazione di azioni innovative e sperimentali a sostegno della cultura d’impresa e della nascita di nuove idee imprenditoriali.

    INFO: http://www.itimpresasassari.it/eventi/impresa-in-immagine/

     



  • Il festival della Letteratura di Viaggio il 28 ottobre a Cagliari con Abate e Telese

    22-10-2018
    telese

    La giornata conclusiva della terza edizione del Festival Internazionale della letteratura di viaggio si terrà domenica 28 ottobre presso la sala conferenza della Fondazione di Sardegna, via San Salvatore da Horta, 2. Tra gli ospiti Sandra Petrignani, Luca Telese, Marino Magliani, Nicola Manuppelli, Lorenzo Flabbi, Marco Di Fiore, Maria Cristina Secci, Fiorenzo Iuliano, Francesco Abate (foto), Giacomo Casti, Daniele Zito, Paolo Ciampi. Dialogano con gli autori i librai Alice Pisu (Diari di bordo, Parma) e Maria Carmela Sciacca (Vicolo Stretto, Catania). Pimaidea è partner dell'evento. 

    Gli appuntamento della giornata:

    h. 10.30 Ammatula, presentazione della rivista  letteraria. A cura di Marco di Fiore 

    h. 11.00 Setacciare una lingua con l’altra. 
    Tavola rotonda sulla traduzione, intervengono Marino Magliani, Lorenzo Flabbi,  Nicola Manuppelli, Maria Cristina Secci e Fiorenzo  Iuliano dell’Università degli Studi di Cagliari

    h. 17.00 Catania non guarda il mare, di Daniele Zito  (Laterza) 

    h. 17.45 Il sogno delle mappe, di Paolo Ciampi  (Ediciclo)

    h. 18.45 Torpedone trapiantati, di Francesco Abate  (Einaudi) con la partecipazione di Giacomo Casti 

    h. 20.00 Consegna del Globo per la Letteratura a Sandra Petrignani, consegna del Globo per il Giornalismo a Luca Telese
    Dialogano con gli autori i librai Alice Pisu (Diari di  bordo, Parma), Maria Carmela Sciacca  (Vicolo Stretto, Catania)

    Interviene alla premiazione il Presidente della Fondazione di Sardegna, Antonello Cabras

     



  • Prometea, promozione cibo e agroalimentare: al via i laboratori per la progettazione di percorsi turistici

    19-10-2018
    pr

     

    Il 22 ottobre ad Alghero nel salone sociale di Guardia Grande il 23 e a Cuglieri nella sala conferenze comunale, dalle 9:30 alle 13:30, si tiene il primo dei tre cicli di laboratori di progettazione organizzati da Laore Sardegna, partner del progetto PROMETEA (Promozione della Multifunzionalità del settore Agro-turistico).  Sono rivolti agli stakeholder agro-turistici e turistici dei territori Alghero-Nurra e Montiferru-Planargia con la finalità di progettare percorsi turistici per promuovere il cibo e l’agroalimentare.

    I LABORATORI. Sono previsti tre cicli di laboratori di co-progettazione che si svolgono nel territorio regionaleSi intende ideare nuovi percorsi a partire dalle esperienze che il territorio ha da offrire, acquisire strumenti utili per proporre un'offerta turistica integrata altamente competitiva e consolidare la collaborazione tra i diversi attori dei territori.

    A conclusione i partecipanti avranno sviluppato maggiori competenze sul turismo esperienziale e sulla sua applicazione nel territorio e instaurato collaborazioni tra attori della filiera agro-turistica. Ulteriore risultato dei laboratori saranno le schede dettagliate di percorsi turistico-esperienziali con l'indicazione dei servizi.

    IL PROGETTO PROMETEA. Sostenere le capacità di attrazione del territorio, promuovere in chiave innovativa le specificità e i saperi locali legati al cibo e al settore agro-alimentare in chiave integrata sono gli obiettivi di PROMETEA (Promozione della Multifunzionalità del settore Agro-turistico). Cofinanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera INTERREG Marittimo Francia-Italia 2014 -2020, si propone di rispondere a tre grandi sfide:

     ⇒ il sostegno all'innovazione di micro, piccole e medie imprese già esistenti e all'autoimprenditorialità dei giovani, con un'attenzione particolare all'imprenditorialità femminile. Per fare ciò, il progetto strutturerà una strategia congiunta di promozione di modelli di imprenditorialità innovativa nel settore agro-turistico connessa alla tipicità e alla distinzione, concetti che rimandano a temi quali identità e territorio

     ⇒ il supporto alla messa in rete delle imprese per fornire dei servizi eco turistici integrati e degli itinerari capaci di rispondere a una domanda turistica più attenta alla qualità e al rispetto dell'ambiente, per arrivare alla definizione di modelli di integrazione fra sistema costiero, urbano e rurale 

     ⇒ l'identificazione di un approccio comune per definire un marchio di qualità transfrontaliero, che permetterà di innescare un processo di valorizzazione delle specificità territoriali, oltre che la garanzia della tracciabilità dei prodotti

    Il partenariato CapofilaRegione Toscana, Agenzia Regionale di sviluppo in agricoltura LAORE Sardegna, QUINN - Consorzio Universitario in Ingegneria per la Qualità e l’Innovazione, Dipartimento Agraria - Università di Sassari, CCIAS - Camera di Commercio della Corsica del Sud e AViTeM - Agenzia delle città e dei territori sostenibili del Mediterraneo. Laore Sardegna promuove in particolare lo sviluppo integrato ambientale delle attività agricole favorendo la multifunzionalità delle imprese, le specificità territoriali, le produzioni di qualità e la competitività sui mercati. 

     



  • Letteratura di Viaggio: sabato 20 il festival approda al MAN di Nuoro

    16-10-2018
    aaa

     

    Si terrà a Nuoro, al Museo Man, via S. Satta 47, la seconda tappa della terza edizione del Festival Internazionale della Letteratura di Viaggio. Dopo le anteprime che hanno attraversato la penisola – a Palermo, Parma, Pisa e Prali, – e  l’avvio a Sassari, il Festival entra nel vivo della sua programmazione a Nuoro, dove, a partire dalle 17:30 si alterneranno gli appuntamenti che saranno moderati dal libraio Rocco Pinto, della libreria Il Ponte sulla Dora a Torino.

    Il primo incontro, alle 17:30, vedrà protagonista Danilo Soscia con il suo “Atlante delle meraviglie. sessanta piccoli racconti mondo” (Minimum Fax), un libro che è molti libri insieme e che può essere letto dall'inizio alla fine come un catalogo fantastico delle passioni e delle avventure umane, oppure, seguendo a piacere la fitta trama di temi e luoghi. Di racconto in racconto, incontriamo uomini non illustri accanto ad Arthur Rimbaud, Gesù, Mao, Antigone, San Francesco, Jurij Gagarin e Friedrich Nietzsche, e ogni personaggio, oscuro o eminente, ci chiede di partecipare al suo destino e ci trae con forza irresistibile dentro il suo mondo.

    Alle 18:30 spazio all’arte con Romina Casagrande e “Le ragazze con le calze grigie” (Arkadia Editore), un grande romanzo che racconta la vita e l’opera di Egon Schiele. A dar voce alla storia del controverso pittore sono le sue donne e muse più importanti: Wally Neuzil e Edith Harms, che ne  fu moglie e ne condivise il  tragico destino.

    A chiudere gli incontri, alle 19:30, sarà Cristina Caboni con il suo nuovissimo romanzo, “La stanza della tessitrice”, che si preannuncia come un nuovo successo editoriale dell’autrice di bestseller che dalla Sardegna ha conquistato le classifiche italiane e straniere. Un libro nel quale il passato e il presente si intrecciano, così come i destini delle due donne al centro della narrazione.

    Domenica 28 ottobre l’edizione 2018 del Festival si chiuderà a Cagliari presso la sala conferenze della Fondazione di Sardegna. Lo sguardo teso all’incontro tra realtà e lingue differenti si concentrerà negli appuntamenti mattutini, a partire dalle 10:30 con la presentazione della rivista letteraria “Ammatula”, a cura di Marco Di Fiore ed edita dalla casa editrice Arkadia, seguita alle 11 dalla tavola rotonda “Setacciare una lingua con l’altra” con gli scrittori e traduttori Marino Magliani Nicola Manuppelli, con Lorenzo Flabbi, traduttore del caso letterario Annie Ernaux ed editore della casa editrice L’Orma, e i docenti del corso di laurea di Traduzione specialistica dei testi dell’Università di Cagliari, Maria Cristina Secci e Fiorenzo Iuliano.

    Il pomeriggio, alle 17, spazio allo scrittore catanese Daniele Zito e al suo Catania non guarda il mare (Laterza); a seguire lo scrittore e viaggiatore Paolo Ciampi con Il sogno delle mappe (Ediciclo); alle 18:45 spazio al Torpedone trapiantati di Francesco Abate (Einaudi), con la partecipazione di Giacomo Casti.

    La terza edizione del Festival Internazionale della Letteratura di Viaggio si chiuderà alle 20 con la consegna del Globo per la Letteratura Sandra Petrignani – finalista al Premio Strega con La Corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg e fresca vincitrice del Premio Dessì e del Premio The Bridge – e del Globo per il Giornalismo a Luca Telese, vincitore del Premio Sulmona Giornalismo e Comunicazione.

    Il Festival Internazionale della Letteratura di Viaggio nasce dall’esigenza di contribuire a vivacizzare attraverso la cultura le realtà territoriali dell’isola offrendo occasioni di incontro, condivisione e confronto. Le tappe prescelte per il Festival costituiscono in embrione un esempio di comunità che collaborano fattivamente per la creazione di un tessuto che fa del sapere la propria forza.  L’edizione 2018 è caratterizzata dal superamento dei confini geografici della Sardegna con l’inserimento nella programmazione di quattro anteprime organizzate in collaborazione con altrettanti festival e partner:  Palermo, Parma, Prali e Pisa hanno ospitato nei mesi estivi gli incontri che hanno anticipato le date isolane.

     Il Festival, che ha ricevuto il contributo della Fondazione di Sardegna, ha come partner Arkadia Editore, Primaidea srl, il Centro Italo Arabo e del Mediterraneo, l’agenzia letteraria Strade Scritte, Villanova Coworking, l’Associazione Aletheia e il MAN Museo d’Arte Provincia di Nuoro.

     Il programma del Festival Internazionale della Letteratura di Viaggio è consultabile sul sito www.letteraturadiviaggio.it.



  • Unità per Ottana, quarto tavolo il 16 ottobre a Macomer

    15-10-2018
    aaa

    Unità per Ottana: quarto incontro di animazione territoriale in vista del bando della RAS - Regione Autonoma della Sardegna

    Martedì 16 ottobre, alle ore 16, presso la biblioteca comunale di Macomer, si terrà il quarto degli 8 incontri dedicati all'analisi dei fabbisogni, all'analisi economico – imprenditoriale e alla definizione delle potenzialità del territorio e delle imprese locali in vista del bando regionale da 4 milioni di euro dedicato allo sviluppo e al rilancio degli investimenti delle PMI dell'area di Ottana.

    L'incontro, utile per potersi candidare con successo all'assegnazione dei fondi regionali, è rivolto a giovani, disoccupati, lavoratori e imprese del territorio.



  • Unità per Ottana, al via l'animazione territoriale. A novembre il bando della Regione

    02-10-2018
    sssd

     

    Parola d’ordine, informare. Andare in ognuno dei 24 paesi coinvolti, chiamare gli imprenditori potenzialmente interessati, spiegare quali sono gli strumenti che la Regione mette a loro disposizione per rilanciare gli investimenti. È iniziato oggi, con l’assessore della Programmazione, Raffaele Paci, il percorso di animazione territoriale per le imprese all’interno del piano regionale  “Unità per Ottana”, 8 tappe per i 24 paesi interessati, in vista del bando da 4 milioni di euro che sarà pubblicato dalla Regione entro novembre. Dopo la tappa di oggi a Ottana, la prima delle 8  programmate per tutto ottobre, l’animazione proseguirà a Teti, Orani, Macomer, Gavoi, Mamoiada, Bolotana e Ovodda. Con l’assessore Paci, coordinatore dell’Unità per Ottana, erano presenti il presidente della Camera di Commercio di Nuoro, il sindaco di Ottana, Franco Saba, e il commissario della Provincia, Costantino Tidu.

    DOPPIO OBIETTIVO: INFORMARE E CALIBRARE PERFETTAMENTE IL BANDO

    “L’animazione territoriale ha un doppio obiettivo: informare le imprese del territorio di tutte le opportunità e gli strumenti a loro disposizione e, allo stesso tempo, raccogliere le loro indicazioni per individuare i settori migliori su cui indirizzare il bando, che deve essere perfettamente calibrato sulle esigenze e le caratteristiche del territorio”, spiega l’assessore Paci. “Sono più che convinto che qui a Ottana ci sia un sistema da far rinascere e rivivere, un sistema che ha i suoi valori e le sue ricchezze, un sistema che attraverso l’impresa può puntare sull’enogastronomia, sull’ambiente, sulla qualità della vita. Con la task force regionale diamo una risposta straordinaria a una crisi straordinaria, a un territorio straordinario, che più di altri ha pagato la crisi: il bando mette a disposizione 4 milioni di euro, interamente destinati alle imprese nuove o già esistenti, localizzate o che si localizzeranno nell’area di riferimento”. 

    COME FUNZIONA L’ANIMAZIONE TERRITORIALE

    Il percorso di animazione territoriale si snoderà in diverse azioni operative: creazione di laboratori per le imprese, audit del territorio e individuazione degli ambiti d’intervento cruciali per lo sviluppo dell’area, assistenza tecnica sul Bando Territoriale. Nella fase di analisi economica e dei fabbisogni sarà posta una particolare attenzione all’individuazione dei punti di forza e debolezza, alle potenzialità del territorio e alle strategie per lo sviluppo locale e delle imprese. È stato poi costituito uno sportello permanente a Ottana per incontri con le imprese esistenti o di nuova costituzione, che saranno supportate anche per la partecipazione al bando dopo averne acquisito aspettative e richieste.

    IL PIANO NEL SUO INSIEME 

    Complessivamente, l’intervento Unità per Ottana, avviato dalla Giunta a giugno scorso, muove finora complessivamente 16,4 milioni di euro ed è diviso in tre ambiti tematici. I primi due coinvolgono l’intera area vasta (Austis, Birori, Bolotana, Borore, Dualchi, Gavoi, Lei, Lodine, Macomer, Mamoiada, Noragugume, Ollolai, Olzai, Oniferi, Orani, Orotelli, Ottana, Ovodda, Sarule, Silanus, Sindia, Teti, Tiana) e prevedono Politiche attive per i lavoratori e, appunto, bandi mirati per le piccole e medie imprese del territorio. La terza azione riguarda le Infrastrutture e l’attrazione di grandi investimenti nell’area del consorzio industriale (Ottana, Bolotana, Noragugume).

    PACI, SERVE UNO SVILUPPO SOSTENIBILE PER CREARE OCCUPAZIONE

    “Siamo convinti che un futuro per questo territorio è assolutamente possibile”, ribadisce il vicepresidente della Regione. “Ma si deve riuscire a rilanciare un’idea di sviluppo locale, a far ripartire le produzioni tipiche, a valorizzare agroalimentare, artigianato, distretto culturale per attrarre turismo e rilanciare l’economia. Dobbiamo lavorare per creare uno sviluppo diverso, sostenibile, capace di portare nuova occupazione. Questi sono gli obiettivi del bando che sarà pubblicato in autunno, e che per essere il più efficace possibile sarà preceduto da questa importante fase di preparazione. Oggi abbiamo fatto un altro pezzo di strada insieme”, conclude Paci. “Diamo così speranza a chi in questo territorio vuole restare e costruire la sua vita e il suo futuro”. 



  • Diventa Imprenditore, con il bando Microcredito puoi farcela. Chiedi la consulenza a Primaidea

    28-09-2018
    aass

     

    • SEI IN CERCA DI LAVORO?

    Fai quello che sai fare e diventa Tu Imprenditore!

    • COME?

    E’ attivo il BANDO MICROCREDITO della Regione Sardegna rivolto ai soggetti fruitori dei programmi IMPRINTING o GREEN & BLUE ECONOMY LINEA C

    Il bando prevede la concessione di un finanziamento a tasso zero, nella misura compresa tra un minimo di 5.000,00 Euro e un massimo di 25.000,00 Euro per aprire una nuova attività o subentrare nell’impresa di famiglia, con la possibilità di essere a­ffiancato gratuitamente durante tutto il percorso di richiesta del finanziamento e di attivazione della Tua nuova impresa.

    Consulenti accreditati dalla Regione Autonoma della Sardegna ti accompagneranno passo passo per affrontare con successo questa nuova avventura!

    • MAGGIORI INFORMAZIONI

    Per assistenza e consigli rivolgiti a Primaidea Srl, telefono 070.5435166



Prima Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 Ultimo