English version   Arab version

PRIMAIDEA - CONSULENZA E COMUNICAZIONE


Home  /  News  /  

News

  • PLUS SANLURI/PON INCLUSIONE 2014-2020: IL 19 APRILE UN TAVOLO TEMATICO SULLA CO-PROGETTAZIONE NEL SOCIALE

    18-04-2018
    Pon inclusione

     

    Il Plus distretto di Sanluri è beneficiario di un progetto di gestione delle attività del Programma Operativo Nazionale (PON) Inclusione FSE 2014-2020 che interviene con azioni tese a ridurre la povertà e l’esclusione sociale e a promuovere l’inclusione sociale. 

    Se ne parlerà oggi, giovedì 19 aprile, alle ore 16, nell'aula consiliare, ex casa Concu, in via Lepanto a Sanluri, nel corso di un tavolo tematico dedicato alla co-progettazione nel sociale con la presenza degli operatori e gli stakeholders del territorio.

    All’interno del progetto è previsto un rafforzamento dei servizi sociali (servizi di mediazione familiare e finanziaria; creazione di portali gestionali e di piattaforme; potenziamento dei servizi di segretariato etc.), una serie di interventi socioeducativi e di attivazione lavorativa (tirocini finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione) e la promozione di Accordi di collaborazione in rete (Attività per l’innovazione ed empowerment degli operatori e dei sistemi; Networking per il sostegno delle azioni connesse al PON Inclusione).

    I tavoli tematici si svolgeranno anche in altri comuni del PLUS Distretto di Sanluri: il 3 maggio a Serramanna (Volontariato e percorsi di inclusione), il 17 maggio a Turri (lavoro, formazione e integrazione), il 31 maggio a Ussaramanna (Povertà e inclusione sociale) e il 14 giugno a Samassi (Famiglia).

    Il PON Inclusione viene destinato principalmente a supportare l’attuazione del Reddito di Inclusione (REI), misura nazionale di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione di un sussidio economico condizionale alla adesione del nucleo familiare a un progetto di attivazione sociale e lavorativa.

     

     

    Contatti

    Email: ufficiodipianosanluri@gmail.com

    Telefono: 070. 9383310 – 070. 9383251 – 070 9382308



  • Talent Up, ancora una settimana per partecipare

    06-04-2018
    tr

     

    Manca una settimana alla scadenza dei termini per la presentazione delle domande di partecipazione aTALENT UP, il bando della Regione Sardegna dedicato alla formazione d’eccellenza dei futuri imprenditori sardi, senza limiti di età. Bastano una valida idea e una buona conoscenza dell’inglese per accedere a un percorso di formazione che fa della contaminazione e del contatto con i più grandi ecosistemi mondiali di innovazione e start up i suoi pilastri.

    Il 13 aprile è l’ultimo giorno utile per inviare le richieste, poi si aprirà la fase della selezione dei candidati che accederanno a un percorso formativo diviso in diverse fasi, la prima delle quali si svolgerà in Sardegna, a Nuoro.

    La selezione e la valutazione dei candidati sarà affidata a un’Ati composta dalla Fondazione Giacomo Brodolini di Roma, dallaLuiss (Libera università internazionale di studi sociali, Guido Carli) di Roma e da Iefca, istituto di formazione di Cagliari.

    La fase successiva si svolgerà in uno dei primi 20 ecosistemi imprenditoriali a livello mondiale individuati dalla classifica “Global Startup Ecosystem 2017” (tra i quali la Silicon Valley, New York City, Londra, Pechino, Tel Aviv, Shanghai, Los Angeles, Seattle ecc).

    Sul sito dell’Aspal (https://goo.gl/xoQ95L) sono disponibili tutti i documenti dell’avviso e tutti i chiarimenti (le Faq) scaturiti anche dalle domande poste dagli interessati durante gli incontri del tour informativo nei principali centri sardi.

    Talent Up, inserito nel programma Entrepreneurship and Back, punto qualificante del Programma Regionale di Sviluppo (PRS) 2014-2019, punta a creare una nuova generazione di imprenditori capace di confrontarsi con i mercati internazionali e con le nuove tendenze economiche; ad aumentare, nel medio-lungo periodo, il livello di innovatività delle imprese sarde e a promuovere lo sviluppo dell’economia regionale, incentivando la creazione di nuove imprese con sede nell’isola in particolare nelle aree in cui la densità di start up è scarsa.

     



  • Diversity Management, opportunità per le aziende sarde: incontro l'11 aprile a Cagliari

    03-04-2018
    dv

     

    Il Diversity Management come strumento di miglioramento delle performance aziendale. E' il titolo dell'incontro organizzato dalla società Primaidea mercoledì 11 aprile, alle ore 18.30, presso la sala Basile di Villanova Coworking (via San Saturnino, 7 a Cagliari). 

    Interviene Silvia De Simone, docente di psicologia delle organizzazioni e delle risorse umane dell'Università di Cagliari. 

    Sarà l'occasione per illustrare alle aziende partecipanti i contenuti del Bando "Diversity Management, più opportunità verso il lavoro che cambia" attraverso il quale la Regione Autonoma della Sardegna intende erogare un sostegno economico forfettario alle piccole e medie imprese per l’introduzione di strumenti di diversity management in azienda. 



  • Il 5 aprile a Sanluri la presentazione del PON "Inclusione FSE 2014-2020"

    30-03-2018
    locand

    Il giorno 5 aprile, alle ore 9.30,  a Sanluri, presso il Polo Culturale Parco S’Arei, si terrà la presentazione del Programma Operativo Pon Inclusione 2014 – 2020.

    Durante l’evento, organizzato dal Plus Distretto di Sanluri, si parlerà del PON Inclusione, dell’attuazione del Reddito di inclusione (REI), del ruolo dell’ASPAL nelle politiche di inclusione, inoltre saranno presentate le attività del progetto di gestione delle attività del PON Inclusione FSE 2014-2020 di cui il Plus Distretto di Sanluri è beneficiario.

    Interverranno, tra gli altri, Michele Busiu Barranu (Settore Interventi di inclusione sociale ASPAL), Gabriela Podda (INPS - Direzione Regionale Sardegna) e Pietro Disi  (consulente Primaidea srl), 



  • Il 13 aprile a Cagliari la presentazione del volume scientifico sul nuraghe Arrubiu di Orroli

    29-03-2018
    orroli

     

    Venerdì 13 aprile alla Cittadella dei musei di Cagliari, alle ore 17, Sala Coroneo, si terrà la presentazione del volume scientifico edito da Arkadia Il nuraghe Arrubiu di Orroli, volume 1. La torre centrale e il cortile B: il cuore del Gigante rosso, dedicato al più vasto complesso megalitico presente nell’isola. Il volume, primo di tre pubblicazioni collegate alle tre edizioni del Festival dell’archeologia di Orroli, illustra i primi quindici anni di lavoro presso il nuraghe Arrubiu di Orroli, concentrando l'attenzione sui due vani che costituiscono il cuore del monumento, il Cortile centrale B e la Torre A.

    Dopo un capitolo introduttivo sulla storia della ricerca e degli scavi, affronta il tema sull'ambiente in età nuragica e i sistemi territoriali nell'altopiano di Pran'e Muru, sulle coste e gli approdi in riferimento al corso del Flumendosa e una ricostruzione paleoambientale e studio pollinico dei siti archeologici del corso del medio Flumendosa. Il volume scientifico è corredato da un supporto digitale nel quale è stata ospitata la ricchissima documentazione prodotta negli anni, rendendola consultabile e utilizzabile con facilità e immediatezza. Si tratta di un contributo prezioso per la comunità scientifica che potrà da essi attingere liberamente confronti formali e considerazioni sulle combinazioni associative.

     Contestualmente, verrà presentata la seconda edizione del Festival di archeologia di Orroli, sabato 26 e domenica 27 maggio, articolato in una parte tecnico-scientifica e in una parte divulgativa-promozionale. Aprirà il Festival un convegno scientifico internazionale, con un ricchissimo ed autorevole parterre di relatori, dal titolo Dalla capanna al villaggio. L’abitare nuragico nell’età del bronzo nel Mediterraneo con il coordinamento scientifico di Fulvia Lo Schiavo e Mauro Perra. E poi: visite guidate, laboratori didattici aperti tutti e un concerto all’aperto nella splendida cornice del complesso nuragico.

    Primaidea è aggiudicataria del servizio per la realizzazione e gestione delle attività relative al progetto: “Alla scoperta del Gigante Rosso (Valorizzazione dei Beni Archeologici e in particolare del Nuraghe Arrubiu)” che prevede la realizzazione di azioni di divulgazione scientifica e valorizzazione dell’area del Nuraghe Arrubiu del Comune di Orroli. Le attività nelle quali Primaidea è impegnata riguardano: project management e coordinamento progettuale; realizzazione del Festival dell’archeologia a Orroli; realizzazione di pubblicazioni scientifiche contenenti i risultati degli scavi più recenti; servizi di comunicazione: grafica ed editing; campagna di comunicazione e azioni divulgative; ufficio stampa e relazione media; monitoraggio e rendicontazione.

     



  • Plus Sanluri, a Primaidea i servizi e gli interventi per l’attuazione dell’inclusione sociale attiva

    15-03-2018
    inclusione

    Programma Operativo Nazionale (PON) Inclusione 2014/2020

     

    La società Primaidea è aggiudicataria dell’appalto “Servizi e Interventi per l’attuazione dell’inclusione sociale attiva” del PLUS Distretto di Sanluri finanziato dal Programma Operativo Nazionale (PON) Inclusione – FSE 2014 – 2020 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

    Il programma, viene destinato principalmente a supportare l'attuazione del Reddito di inclusione (REI), misura nazionale di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione di un sussidio economico condizionale alla adesione del nucleo familiare a un progetto di attivazione sociale e lavorativa. 

    All’interno del progetto la Primaidea si occuperà di realizzare le seguenti attività: Servizi di mediazione familiare e finanziaria, tirocini finalizzati all’inclusione sociale, attività di informazione e sensibilizzazione, promozione di accordi e costruzione di un network tra gli operatori, tavoli tematici sulle tematiche dell’inclusione sociale.



  • Giovedì 15 marzo alla Manifattura Tabacchi di Cagliari

    05-03-2018
    gpp

     

    "Vision fair: acquisti verdi in mostra, fra Europa e Sardegna" è il titolo dell'evento pubblico che si svolgerà giovedì 15 marzo 2018, dalle ore 9 alle ore 18, presso la Manifattura Tabacchi a Cagliari, nell'ambito del progetto Life GPPbest, finanziato dalla Commissione Europea con il programma LIFE  per contribuire alla promozione di nuovi modelli di consumo sostenibile e alla diffusione di politiche, approcci e buone pratiche di Green Public Procurement (Acquisti Pubblici Verdi).

    Tavole rotonde e workshop partecipativi, testimonianze e spazi espositivi saranno gli elementi principali della giornata pensata come un ampio momento di incontro tra pubblico e privato nel quale scambiare e raccogliere idee, spunti e contributi in materia di acquisti verdi e sostenibilità ambientale.

    L’obiettivo principale è far conoscere, disseminare e valorizzare le buone pratiche sarde e quelle provenienti dal territorio nazionale, approfondendo aspetti specialistici con circa 50 soggetti tra pubbliche amministrazioni e imprese, favorendo lo scambio e l’interazione tra i partecipanti. La giornata permetterà di:


    - illustrare le principali iniziative messe in campo negli anni dalla RegioneAutonoma della Sardegna in materia di GPP e sostenibilità;
    - illustrare il progetto Life GPPBest e il ruolo della Regione nella sua promozione, diffusione e applicazione nel territorio;
    - favorire il dialogo e il coinvolgimento tra addetti ai lavori e tecnici operanti nelle pubbliche amministrazioni e stakeholder tramite attività laboratoriali di gruppo;
    - illustrare in appositi pannelli espositivi le esperienze più significative sviluppate in tema di acquisti verdi e sostenibilità ambientale in termini di risultati e successo da
    parte degli espositori;
    - selezionare, grazie al confronto, le “best best practices” tra quelle esposte. 

    Programma e modalità operative

    Ore 9.00 - Accoglienza e caffè di benvenuto

    Ore 9.30 – Saluti istituzionali

    Donatella Spano (Assessora della Difesa dell’Ambiente della Regione Autonoma della Sardegna)

    Ore 10.00 – Tavola rotonda con partner, istituzioni e ospiti nazionali

    Acquisti verdi: stato dell’arte e prospettive

    Gianluca Cocco (Servizio SASI della Regione Autonoma della Sardegna)

    Riccardo Rifici (Ministero dell’Ambiente)

    Progetto Life GPPBest

    Livia Mazzà (Fondazione Ecostistemi)

    Angelo Raffaele Rinaldi (Regione Basilicata)

    Cinzia Lilliu (Centrale di Committenza RAS)

    Ore 11.00 – Testimonianza ed esperienze

    Matteo Frate (Unità di Progetto Iscol@)

    Roberto Murru (CTM Spa)

    Nevina Satta (Fondazione Sardegna Film Commission)

    Michele Camoglio (Ersu Cagliari)

    Ore 12.00 – Presentazione e discussione delle best practices
    Ore 14.00 – Light lunch
    Ore 15.00 – Workshop: gruppi di lavoro sulle best practices
    Ore 17.00 – Selezione e premiazione delle best practices

    Modera: Paolo Fabbri

     

     

     



  • Intervista all’Assessora Ghirra: con il PON Metro, Cagliari più inclusiva e accogliente per tutti i cittadini

    05-03-2018
    ghirra
     

     

    «Il PON Metro è un’ottima occasione con cui Cagliari può diventare sempre più inclusiva e accogliente per tutti i cittadini». È quanto afferma Francesca Ghirra, Assessora alla Pianificazione strategica e Urbanistica del capoluogo sardo, nel corso di un’intervista in cui spiega i contenuti di uno strumento che cambierà il volto della città. «Si tratta di un nuovo programma con cui il Governo nazionale destina i fondi dell’Unione Europea alle Città Metropolitane per sviluppare interventi dedicati all’innovazione, alla sostenibilità e all’inclusione sociale. Cagliari, proprio in quanto Città Metropolitana, potrà godere di ben 37,7 milioni di euro, che consentiranno di sviluppare una serie di progetti articolati su cinque Assi, da condividere non solo con i Comuni dell’Area Vasta, ma con tutte le Città Metropolitane coinvolte dal Programma».

    L’esponente della Giunta Zedda illustra quindi la strategia messa in campo nell’ambito del driver “Smart city per il ridisegno e la modernizzazione dei servizi urbani”: «L’Asse 1 riguarda l’Agenda Digitale e prevede la realizzazione di progetti per agevolare le relazioni tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione attraverso le nuove tecnologie digitali. Il secondo Asse riguarda la sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana. Potremo realizzare corridoi ciclabili verso i comuni dell’Area Vasta, ma anche potenziare le piste ciclabili già esistenti in città. Inoltre, abbiamo messo in campo una serie di interventi per la riduzione dei consumi energetici nell’illuminazione pubblica».

     Sul driver “Innovazione sociale per l’inclusione dei segmenti di popolazione più fragile e per aree e quartieri disagiati”, invece, l’Assessora spiega come il terzo e il quarto Asse siano i più interessanti e “sfidanti” perché riguardano le persone: «Sono rivolti alle categorie più deboli e prevedono dei programmi di inclusione sociale attraverso progetti personalizzati e la realizzazione dell’Agenzia per la Casa. Attraverso questi finanziamenti – evidenzia Francesca Ghirra - potremo riqualificare alcuni edifici del patrimonio comunale da destinare ad abitazioni temporanee per soggetti in difficoltà, ma anche riqualificare, nei quartieri di Sant’Elia e di Pirri, due edifici destinati a diventare centri di natura socio-culturale».

    Il quinto Asse, infine, è quello che governa l’Assessorato alla Pianificazione e prevede l’assistenza tecnica per lo sviluppo delle azioni del PON e il piano della comunicazione, «molto importante – conclude l’Assessora Ghirra - per far conoscere ai cittadini in cosa consiste questo Programma».

     
     
     


  • Bando "Ogliastra Percorsi di Lunga Vita". Assistenza di Primaidea alle imprese

    26-02-2018
    Assistenza

     

    La Regione Autonoma della Sardegna ha pubblicato il bando territoriale “Ogliastra percorsi di lunga vita” per le Mpmi dell’ ex area provinciale nei settori dei servizi al turismo, della ricettività, della nautica, dei prodotti da forno e della pasta fresca”.

    La finalità del bando è favorire l’aumento della competitività delle micro, piccole e medie imprese (Mpmi) dell’Ogliastra attraverso il sostegno agli investimenti materiali e immateriali nei settori dei servizi al turismo, della ricettività, della nautica, dei prodotti da forno e della pasta fresca.

    La società Primaidea offre supporto e assistenza tecnica alla compilazione e consegna della domanda. 

    Contatti: Tel. 070.5435166 / Mail: info@primaidea.com

     

     



  • Il Sardinian Job Day 2018 chiude i battenti, oltre 20mila persone in due giorni

    26-01-2018
    collo

    Si è chiuso con un’affluenza di 20mila persone nelle due giornate, l’edizione 2018 del Sardinian Job Day, l’evento sulle politiche attive per il lavoro della Regione Sardegna, promosso dall’Aspal. I colloqui programmati sono stati quasi 6mila, oltre a quelli liberi svolti nei desk delle aziende espositrici. Soddisfatto il direttore generale dell’Aspal, Massimo Temussi: “Sono numeri in crescita rispetto alle passate edizioni, abbiamo superato l’iniziale obiettivo che ci eravamo prefissati delle 16mila presenze, cercando di accontentare tutti e di non pregiudicare troppo i servizi offerti”.

    “Anche l’obiettivo di riunire insieme tutti gli attori del sistema lavoro in Sardegna (imprese, cittadini, istituzioni, scuole ed enti di formazione) è riuscito”, sottolinea Temussi, “abbiamo parlato di lavoro a 360 gradi in chiave positiva e abbiamo mostrato le attività che quotidianamente svolgono i nuovi Centri per l’impiego, un modello che funziona a livello territoriale”. “La pubblica amministrazione deve rispondere alle esigenze di chi cerca un lavoro, è un obiettivo primario, e le politiche attive, quelle che si declinano nell’attività dei Cpi, sono lo strumento migliore: dobbiamo attivare le persone, renderle consapevoli del percorso necessario per la ricerca di un lavoro, dalla mappatura delle competenze all’orientamento nella formazione e nell’aggiornamento”, conclude il direttore generale.

    I CANDIDATI

    Anche nella seconda giornata protagonisti sono stati i candidati, in più di 5.500 hanno passato la preselezione online e sono stati convocati per fare il colloquio, ma altrettanti si sono presentati direttamente ai desk delle aziende per consegnare il proprio curriculum e cercare di avere un contatto diretto ​per avere un nuovo lavoro. 

    "Ho fatto otto colloqui in un giorno solo anziché portare i cv a destra e a manca" spiegano molti giovani e non. “È una giornata molto utile che mette insieme imprese e ragazzi in cerca di un lavoro, è molto importante perché le aziende sono lì per ascoltare i candidati”, ha raccontato uno dei selezionati per svolgere i colloqui in corso nelle due giornate, “ho notato che nelle aziende sarde c’è la grande voglia di far ripartire l’economia e il lavoro e l’aiuto dei seminari e laboratori è fondamentale per farci capire come proporci al meglio nel mondo del lavoro e migliorare le nostre competenze”.

    LE AZIENDE

    Soddisfatte anche le imprese: concentrare la selezione di personale qualificato in pochi giorni e con gli esperti di recruiting a disposizione è stata una grande opportunità.

    “Abbiamo cercato di sfruttare al massimo questa opportunità per individuare le risorse che nel breve e nel medio periodo possono soddisfare le esigenze della nostra azienda, nel giro di poche ore abbiamo potuto incontrare molte persone e siamo riusciti ad andare oltre alla semplice selezione di un curriculum, avendo l’opportunità di dedicare del tempo e capire davvero chi si ha di fronte”.

    “Il Sardinian Job Day è anche un modo per poter mettere alla prova la nostra azienda rispetto alle aspirazioni dei ragazzi, l’incontro tra domanda e offerta significa proprio mettere insieme le aspettative dell’azienda e dei candidati”.



Prima Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 Ultimo