English version   Arab version

PRIMAIDEA - CONSULENZA E COMUNICAZIONE


Home  /  News  /  

News

  • A Gennaio nuovi Living Lab in Sardegna

    08-01-2019
    aaaa

     

    Un inizio 2019 ricco di appuntamenti con i Living Lab ViviMed nei tre territori pilota della Sardegna e portare a compimento il ciclo di incontri avviato a novembre e dicembre 2018.

     Santu Lussurgiu: 16 gennaio e 23 gennaio  dalle 15:00 alle 19:00 (Sala Monte Granatico)

     Tortolì: 15 gennaio e 29 gennaio dalle 15:00 alle 19:00 (Sala consiliare dell'ex provincia Ogliastra, via Mameli 22)

    ► Nuoro:  18 gennaio e 1 febbraio dalle 15:00 alle 19:00  (Consorzio Universitario di Nuoro - Via Salaris 18)

    Nei mesi di novembre e dicembre abbiamo lavorato con le imprese per:

    enlightened  approfondire la conoscenza del quadro normativo e programmatorio sul turismo in Regione Sardegna;

    enlightened inquadrare i bisogni territoriali; 

    enlightened stimolare la conoscenza reciproca dei partecipanti e delle attività svolte;

    enlightened condividere riflessioni e punti di vista su: ecoturismo, modalità del “fare rete”, risorse del territorio;

    enlightened realizzare un’analisi partecipata sull’offerta turistica attuale del territorio, sugli operatori in esso presenti, sulle relazioni esistenti

     

    Per informazioni:

    Assistenza tecnica VIVIMED in Sardegna:
    Poliste: Cinzia Sanna 070.773.07.93 
    PR(!)MAidea Consulenza e Comunicazione: Laura Casta  070.543.51.66 
    sardegnavivimed@gmail.com



  • Retralags, ad Alghero il 13 dicembre un evento sui cambiamenti climatici

    11-12-2018
    camb

     

    Appuntamento ad Alghero il 13 dicembre dalle ore 9.30 alle ore 17.30 presso la Sala Mosaico Lo Quarter per una giornata di studio, confronto e ascolto nell'ambito del progetto RETRALAGS e del progetto ADAPT.
    Esperti e studiosi si confronteranno sul tema, aprendo il confronto a stakeholder e istituzioni con due tavole rotonde. La prima sui mutamenti climatici e politiche di sviluppo integrato, la seconda sui bisogni compositi nell’uso dell’acqua, azioni di mitigazione ed adattamento necessari a scala di bacino, le progettualità in essere e le possibili sinergie territoriali.



  • Unità per Ottana, a gennaio l'avviso del bando regionale da 4 milioni di euro

    10-12-2018
    ff


    Sarà pubblicato a metà gennaio l’avviso del bando da 4 milioni di euro dedicato alle piccole e medie imprese dei 25 Comuni dell’area vasta di Ottana. Organizzato con la formula a sportello, potranno partecipare le nuove imprese e le imprese già esistenti, per aumentare la propria competitività, con un investimento massimo di 500mila euro (per gli importi superiori potranno invece avvalersi del bando T3 pubblicato la scorsa settimana). È stato deciso dalla Unità per Ottana, guidata dal vicepresidente della Regione Raffaele Paci, insieme al gruppo di lavoro territoriale coordinato da Costantino Tidu, dopo la chiusura della fase di animazione territoriale e la presentazione del report. Si tratta di una delle misure del Piano per Ottana finanziato dalla Regione con 16,4 milioni per dare immediate risposte a un territorio che più degli altri sconta la crisi economica.

    IL PERCORSO DI ANIMAZIONE PER LE IMPRESE. L’animazione territoriale, finanziata con 110mila euro attraverso un accordo con la Camera di Commercio di Nuoro, era stata avviata il 1 ottobre scorso proprio da Ottana, e si è snodata per un mese in 8 tappe, alle quali hanno partecipato in tanti fra imprenditori, amministratori, associazioni di categoria, banche e liberi cittadini. Con un doppio obiettivo: informare le imprese del territorio e i potenziali investitori di tutte le opportunità e gli strumenti a loro disposizione e, allo stesso tempo, raccogliere le loro indicazioni per individuare i settori migliori su cui indirizzare il bando, che deve essere perfettamente calibrato sulle esigenze e le caratteristiche del territorio.

    I TRE QUESTIONARI E I RISULTATI DEL REPORT. Primo quesito, indicare i Settori di investimento: quello di maggior interesse è risultato essere l’agroalimentare di qualità, inteso come ambito di valorizzazione della biodiversità, che aggiunge qualità al settore primario e alla trasformazione. Alle nuove tecnologie viene riservato un ruolo strategico per la valorizzazione dei prodotti di nicchia, la loro trasformazione e soprattutto la loro commercializzazione attraverso un marketing mirato e un’azione di e-commerce. Altro ambito percepito di forte interesse è il turismo di tipo esperienziale, basato sulla scoperta lenta del territorio, con tutte le sue dinamiche produttive, culturali e sociali, che presuppone un’adeguata offerta ricettiva e di servizi, primi fra tutti i trasporti. Ci sono poi il settore artigiano, l’ambiente con particolare attenzione a gestione dei rifiuti e green&blue economy. Temi trasversali ma considerati di rilievo durante gli incontri sono quelli relativi alla formazione dei lavoratori e ai servizi per le imprese. Secondo quesito, le Tipologie di investimento. Emerge la necessità di utilizzare le risorse economiche per il rinnovamento di macchinari e attrezzature: la modernizzazione degli impianti emerge dunque come esigenza prioritaria. Subito dopo, il capitale umano, con la formazione di figure specializzate in grado di trasferire le conoscenze legate all’utilizzo delle nuove tecnologie. Ci sono poi la creazione di reti d’impresa, la comunicazione, la promozione e il marketing. Infine, Strumenti e modalità. Semplificazione delle procedure e un reale sistema di accesso al credito le richieste più forti e condivise, insieme ad agevolazioni di tipo fiscale e figure professionali di tutoraggio per affiancare l’impresa in fase di avvio.

    LA STRATEGIA VINCENTE, PUNTARE SULLE PRODUZIONI TIPICHE. “Dai risultati del report emergono chiaramente alcuni elementi. Primo fra tutti: chi ha un’impresa o vuole aprirla ha ben chiaro che la scelta giusta è puntare sulle caratteristiche del territorio, valorizzarle, migliorarle e renderle l’attrattore principale su cui articolare le politiche di sviluppo. E quindi agroalimentare, turismo perciò ambiente ma anche cultura, artigianato. Tutte caratteristiche esclusive, che nessuno mai potrà portarci via”, sottolinea Paci. “Proprio con questo obiettivo abbiamo deciso di pubblicare un bando dedicato esclusivamente alle imprese del territorio, e per renderlo più efficace l’abbiamo fatto precedere da una accurata azione di animazione. Non è facile ripartire dopo una crisi così pesante, e lo è ancora meno per una zona che ne è stata particolarmente colpita, ma siamo convinti che è possibile se puntiamo su uno sviluppo diverso, sostenibile, capace di portare nuova occupazione. Questi sono gli obiettivi del bando, condivisi in tutto il percorso fino agli ultimi dettagli, sempre coinvolgendo pienamente il territorio”.

    IL PIANO NEL SUO INSIEME. Complessivamente, l’intervento Unità per Ottana, avviato dalla Giunta a giugno scorso, muove complessivamente 16,4 milioni di euro ed è diviso in tre ambiti tematici. I primi due coinvolgono l’intera area vasta (Austis, Birori, Bolotana, Borore, Dualchi, Gavoi, Lei, Lodine, Macomer, Mamoiada, Noragugume, Ollollai, Olzai, Oniferi, Orani, Orotelli, Ottana, Ovodda, Sarule, Sedilo, Silanus, Sindia, Teti, Tiana) e prevedono Politiche attive per i lavoratori e, appunto, bandi mirati per le piccole e medie imprese del territorio. La terza azione riguarda le Infrastrutture e l’attrazione di grandi investimenti nell’area del consorzio industriale (Ottana, Bolotana, Noragugume): i primi 20 disoccupati, che si occuperanno di riqualificare la zona del Consorzio provinciale industriale, sono stati assunti e inizieranno a lavorare subito dopo la breve formazione già in corso.




  • Vivimed: il 12 dicembre a Lanusei un incontro per disegnare nuove offerte turistiche in Ogliastra

    10-12-2018
    ss

     

    Mercoledì 12 dicembre, a partire dalle ore 15.00, presso la sala Polifunzionale, in via P. Pistis a Lanusei (Nuoro), inizia il terzo ciclo di incontri di lavoro Living Lab Ecoturismo del progetto VIVIMED - SerVIzi innovativi per lo sVIluppo della filiera del turismo nell’entroterra dell’area MEDiterranea che punta a creare e sperimentare in Ogliastra modelli innovativi di servizi turistici per promuovere sistemi locali di qualità e un turismo sostenibile esperienziale e multi-stagionale. Il progetto è finanziato dal Programma di cooperazione transnazionale “Italia Francia Marittimo 2014-2020”, promosso da ASPAL (Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro) e Sardegna Ricerche.

    Nei precedenti incontri (che si sono svolti il 14 e 29 novembre) hanno partecipato operatori del settore turistico, imprese, associazioni, cooperative sociali ed esercizi commerciali del territorio.

    Nel corso dei lavori è stato approfondito il concetto di Ecoturismo e sono state analizzate le componenti essenziali di un’offerta eco-turistica integrata. I gruppi di lavoro hanno definito, in modo partecipato, i tematismi peculiari del territorio:

    1)      Natura e territorio (ambiente, natura e territorio, territorialità e tacchi d’Ogliastra);

    2)      Eventi (eventi e musica);

    3)      Star bene (percorso culturale-gastronomico, enologia, passione e senso di appartenenza, prodotti di filiera, Blue Zone e wellness).

    A partire da questi temi, è iniziato il lavoro per costruire una possibile offerta turistica integrata orientata ai principi dell’ecoturismo, che continuerà nell’incontro di mercoledì a Lanusei, a cui possono partecipare altre imprese interessate.

    Gli altri due territori coinvolti dal progetto Vivimed in Sardegna sono la Barbagia (prossimo appuntamento il 18 dicembre a Nuoro) e il Montiferru (per il quale il primo ciclo di incontri si è concluso il 6 dicembre).



  • Dicembre nella Valle del Cedrino. Itinerari invernali tra arte e cultura

    04-12-2018
    cedr

    Unione dei comuni Valle del Cedrino con la manifestazione "Dicembre nel Cedrino. Itinerari invernali tra arte e cultura" intende valorizzare il patrimonio storico culturale e naturalistico del territorio della Valle del Cedrino

    A partire dal 7 dicembre, quando a Orosei saranno inaugurati i mercatini di Natale, per tutti i fine settimana compreso il lunedì del 31 dicembre, saranno organizzati diversi eventi di promozione dei borghi e delle risorse archeologiche e paesaggistiche nei comuni di Orosei, Galtellì, Irgoli, Loculi e Onifai.

    L’obiettivo è attirare i flussi turistici regionali, nazionali ed internazionali verso nuove mete dove trascorrere il periodo natalizio unendo la magica atmosfera del Natale alla scoperta della storia e della cultura dei territori attraverso siti archeologici, borghi di importante valenza storica e naturalistica. Le peculiarità di ogni territorio saranno valorizzate durante la manifestazione, attraverso iniziative dedicate:

     

    - Valorizzazione dei prodotti agroalimentari locali attraverso degustazioni ed attività espositiva;

    - Visite guidate e itinerari lungo le i siti naturalistici ed ambientali;

    - Esposizione dei prodotti artigianali;

    - Eventi musicali.

     

    IL PROGRAMMA

     

    OROSEI  

    A partire dal 7 dicembre mercatini di Natale

    09/12 - Festa dei bambini e spettacoli di giocoleria, Piazza Sas Animas

    14/12 19.00 Saggio di Natale (Coro voci bianche), Cinema Pitagora ore 19

    22/12 Balli e musica Folk con degustazione vini novelli, Piazza del popolo

    29/12 “Cortes”, apertura dei monumenti storici. Esposizione artigianato locale e prodotti tipici

     

    IRGOLI

    22/12 Concerto di Natale, degustazioni e mercatini natalizi. Discesa di Babbo Natale

    23/12 Mercatini natalizi. Laboratorio didattico di riciclo per bambini

    26/12 Concerto di Natale

     

    GALTELLÌ

    8 /12 20:00 Accensione dell'albero di Natale

    9/12 Mercatini natalizi, piazza SS. Crocifisso

     

    ONIFAI

    9/12 - Inaugurazione mostra artistica “Alla scoperta della Valle del Cedrino. Immagini di un territorio”. Rinfresco di benvenuto

    15-16/12 - Mercatini di Natale

    5/01 - Consegna pergamene ai vincitori e chiusura della mostra. Rinfresco di chiusura



  • Turismo: il 21 novembre a Nuoro nuovo Living Lab del progetto Vivimed

    20-11-2018
    sss

    Entrano nel vivo le attività del progetto VIVIMED - SerVIzi innovativi per lo sVIluppo della filiera del turismo nell’entroterra dell’area MEDiterraneafinanziato dal Programma di cooperazione transnazionale Italia Francia Marittimo 2014-2020 con la partnership di ASPAL (Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro) e Sardegna Ricerche. Il progetto mira a creare e sperimentare nei territori della Barbagia, del Montiferru e dell’Ogliastra modelli innovativi di servizi turistici per promuovere, nell’entroterra e in aree a vocazione rurale, sistemi locali di qualità e un turismo sostenibile esperienziale e multi-stagionale.  

    Oltre 50 operatori pubblici e privati (B&B, resort, aziende agricole, birrificio, reti di imprese, cooperative sociali, gestori di punti di informazioni turistiche e culturali, imprese del wellness, associazioni sportive ed escursionistiche, gestori di siti archeologici, alberghi diffusi) operanti nei servizi al turismo e nelle filiere complementari, orientati all’innovazione e alla sostenibilità ambientale hanno finora partecipato  attivamente agli incontri (Living Lab),  previsti secondo un fitto calendario fino al 18 dicembre. Si tratta di momenti partecipativi, dinamici e interattivi, in cui gli attori locali sono chiamati a co-progettare prodotti turistici innovativi e sostenibili, in grado di valorizzare e qualificare l’offerta turistica esperienziale e autentica.  I Living Lab favoriscono lo scambio di conoscenze fra esperti, la costruzione di reti,e rappresentano un’occasione di sviluppo economico, sociale e culturale.  Finora i lavori hanno evidenziato le debolezze dell'offerta turistica esistente, gli attrattori ancora da valorizzare e quindi possibili proposte originali, anche attraverso dinamiche di rete con altre imprese della filiera del turismo.

    Prossimo appuntamento a Nuoro il 21 novembre presso il Consorzio Universitario in via Salaris 18 alle ore 15.00.

    I soggetti interessati possono aderire compilando la Scheda di adesione disponibile sul sito. http://interreg-maritime.eu/web/vivimed

     

     



  • I Living Lab ViviMed arrivano in Sardegna

    06-11-2018
    aaa

    Prende il via anche in Sardegna il progetto VIVIMED - SerVIzi innovativi per lo sVIluppo della filiera del turismo nell’entroterra dell’area MEDiterraneafinanziato dal Programma di cooperazione transnazionale Italia Francia Marittimo 2014-2020 con la partnership di ASPAL (Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro) e Sardegna Ricerche.

    Nei territori della Barbagia, del Montiferru e dell’Ogliastra Il progetto mira a creare e sperimentare modelli innovativi di servizi turistici per promuovere, nell’entroterra e in aree a vocazione rurale, sistemi locali di qualità e un turismo sostenibile esperienziale e multi-stagionale.

    ViviMed si propone infatti di:

    enlightened valorizzare l'ecoturismo nell'entroterra mediterraneo;

    enlightened migliorare e rendere più competitivo il turismo attraverso l'innovazione di servizi e prodotti turistici sostenibili;

    enlightened accrescere le competenze professionali e la competitività delle imprese del settore turistico avviando un processo di accompagnamento alle PMI;

    enlightened creare e rafforzare reti di imprese, anche informali, multisettoriali e definire ipotesi di sviluppo di filiera con individuazione di possibili canali di finanziamento.

    Imprese e soggetti pubblici e privati, in forma singola o aggregata, operanti nei servizi al turismo e nelle filiere complementari, orientati all’innovazione e alla sostenibilità ambientale, sono invitati a partecipare agli incontri che si terranno a partire dal 9 novembre secondo il calendario allegato:

    ► Santu Lussurgiu (Sala Monte Granatico, via Tiburtina, ore 15)

    • 9 novembre
    • 23 novembre
    • 6 dicembre

    ► Lanusei (Sala polifunzionale via P. Pistis, ore 15)

    • 14 novembre
    • 29 novembre
    • 12 dicembre

    ► Nuoro (Consorzio Universitario, via Salaris 18, ore 15)

    • 21 novembre
    • 4 dicembre
    • 18 dicembre

    Si tratta di momenti partecipativi, dinamici e interattivi, in cui gli attori locali sono chiamati a co-progettare prodotti turistici innovativi e sostenibili, in grado di valorizzare e qualificare l’offerta turistica esperienziale e autentica.  I Living Lab allo stesso tempo favoriscono l’incontro e lo scambio di conoscenze fra esperti, la costruzione di reti, e rappresentano un’occasione di sviluppo economico, sociale e culturale per i territori.

    I soggetti interessati possono aderire consultando la Manifestazione di interesse scaricabile qui e compilando la Scheda di adesione entro il 7 novembre 2018.

     

    Assistenza Tecnica VIVIMED Sardegna

    RTI Poliste- Primaidea –Simurg Ricerche

    070.773.07.93  - 368.94.25.98

    070.543.51.66 - 347.97.94.778

    sardegnavivimed@gmail.com



  • Alghero, unico logo per il «turismo tutto l’anno»

    31-10-2018
    catt

     

    (LA NUOVA SARDEGNA)  - Una spirale di lettere e cifre che compone il calendario di un anno intero “di emozioni” e dà l’illusione di un meccanismo ottico, al cui centro è introdotto un ramo di corallo. Come un focus. Un obiettivo, per restare nella metafora fotografica. Si presenta così la nuova grafica della campagna di comunicazione e di immagine coordinata elaborata dalla società Primaidea, che ha elaborato i nuovi segni, i nuovi claim e i nuovi video per un battage di marketing territoriale che impersoni visivamente l’investimento politico e strategico che Alghero sta facendo per diventare una destinazione turistica per 365 giorni all’anno. Ieri la sala conferenze del Quarter ha ospitato la conferenza di lancio del progetto. All’assemblea composta da stakeholder, operatori, addetti ai lavori ed esperti il progetto è stato presentato da Pietro Disi per Primaidea, dal sindaco Mario Bruno e dall’assessora del Turismo, Gabriella Esposito.

    Al dibattito moderato dal giornalista Alessandro Aramu è intervenuto anche Antonio Usai, docente universitario ed esperto di marketing strategico per il turismo. Dal confronto è emersa la necessità di dare seguito, anche tangibile, alla scelta di fare del turismo uno dei cardini dello sviluppo contenuti nel Piano strategico elaborato dalla città. «Lo chiedevano gli operatori, c’era l’esigenza di un’immagine coordinata e una comunicazione strategica», spiega Gabriella Esposito. «Questo progetto di marketing territoriale nasce dal piano strategico – prosegue – raccoglie gli elementi dello sviluppo locale e li mette a valore».

    Dagli eventi organizzati dal Comune agli spazi museali, «tutto sarà ricondotto sotto un unico segno – dice ancora Esposito – il primo test saranno i programmi di “Mès che un mes” e di “Cap d’Any”, che presenteremo a brevissimo». La nuova campagna “Alghero: turismo 365 giorni l’anno” si basa su «elementi identitari, rappresentativi dell’anima della città», spiega Pietro Disi. Per Antonio Usai «oggi la competitività delle destinazioni turistiche sta nella capacità di convincere i turisti a spendere il tempo in un luogo anziché in un altro», e una campagna come quella di Alghero «guarda al futuro per capire come intercettare nuovi flussi». D’altronde, conclude Mario Bruno, «fare turismo 365 giorni l’anno è la parola d’ordine che ci impone il piano strategico, che investe sull’ospitalità anche come leva di sviluppo per le altre attività». (g.m.s.)    



  • Economia Verde: il 7 novembre a Cagliari l'evento finale del progetto Enerselves

    26-10-2018
    vroma

     

    Il Servizio Energia ed Economia Verde dell’Assessorato dell’industria della Regione Autonoma della Sardegna ha organizzato l’evento finale del progetto ENERSELVES - Policy instruments for energy self-consumption in buildings, promosso nell’ambito del programma Interreg Europe 2014-2020.

    L’iniziativa si terrà a Cagliari, nella sala Castello dell’Hotel Regina Margherita, il prossimo mercoledì 7 novembre dalle ore 9.00 e sarà l’occasione per presentare le eccellenze regionali nel campo dell’energia verde e della promozione dell’autoconsumo da fonti rinnovabili nell’edilizia pubblica.

    Numerosi gli ospiti e i partner previsti per una mattinata di confronti sui risultati di un progetto che ha coinvolto altre sette regioni europee (tra le quali Spagna, Svezia, Romania, Polonia e Malta) e circa 175 stakeholder locali.

    Per saperne di più è possibile collegarsi al sito del progetto dove, cliccando su Register, è presente l'agenda della giornata e il form di registrazione.

     

    ENERSELVES - Comunicazione

    https://www.interregeurope.eu/enerselves/

    Telefono: +39 070 5435166 | +39 345 9253524

    Facebook: Enerselves Project | @enerselvesproject



  • Impresa In Immagine: il 30 a Sassari performance del regista Sergio Scavio

    26-10-2018
    aa

     

    Martedì 30 ottobre, dalle ore 17 alle ore 19, presso il Piccolo Cinema della Scuola San Donato, a Sassari, si terrà l’evento“Impresa In Immagine”, una performance del regista Sergio Scavio che guiderà un laboratorio di proiezione ragionata di spezzoni tratti da alcuni film e stimolerà la riflessione e la discussione tra i partecipanti sui temi legati alla cultura d’impresa.

    L'evento si inserisce fra le iniziative previste per la promozione del programma di Enterprise Competition,  nell’ambito della  Sub-azione 5.2 “Azioni sperimentali per l’autoimprenditorialità e l’incremento dell’occupabilità”  (Programma  ITI Sassari Storica - Comune di Sassari ), per la realizzazione di azioni innovative e sperimentali a sostegno della cultura d’impresa e della nascita di nuove idee imprenditoriali.

    INFO: http://www.itimpresasassari.it/eventi/impresa-in-immagine/

     



Prima Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 Ultimo